gioielli

Pasquale Bruni investe negli Stati Uniti e cresce con la clientela italiana e con l’e-commerce

Nel 2019 i ricavi erano saliti del 27%, sul 2020 peserà la riduzione del turismo internazionale

di Giulia Crivelli

default onloading pic

3' di lettura

«Collezioni pensate per allargare la base della piramide, successo più veloce del previsto negli Stati Uniti, trasferimento del negozio di Milano da via Spiga a via Monte Napoleone: il 2020 era iniziato nel migliore dei modi per Pasquale Bruni e con un budget fatto sulla base della crescita dei ricavi nel 2019, che aveva sfiorato il 30%. Poi, come sappiamo, è arrivata la pandemia, ma restiamo ottimisti per il secondo semestre».

Roberto Bocus, direttore commerciale mondo dell’azienda di gioielli di Valenza Pasquale Bruni, introduce così le strategie decise per reagire agli effetti del lockdown e alla crisi causata dal Covid in Italia e nel mondo. L’azienda porta il nome del suo fondatore e attuale presidente, che da anni è affiancato dai figli Eugenia e Daniele: la prima guida l’ufficio stile, il secondo è presidente della Pasquale Bruni Us, che coordina le attività negli Stati Uniti dell’azienda.

Loading...

Portafoglio mercati diversificato
«Non c’è Paese che non abbia sofferto per gli effetti della pandemia, Pasquale Bruni sta reagendo bene perché il portafoglio mercati è diversificato, l’azienda è sana e ha basi molto solide – sottolinea Bocus –. Come dimostra la volontà di continuare a investire, anche nel retail: abbiamo appena aperto un negozio a Porto Cervo e speriamo di ritrovare parte dei turisti che abbiamo visto scomparire in molte altre città, Parigi e Milano comprese. In Italia peraltro, in giugno e luglio, quando abbiamo potuto riaprire i negozi, abbiamo avuto grandi soddisfazioni dalla clientela locale».

La crescita e lo sviluppo futuro del digitale
La sorpresa positiva, nei mesi di lockdown, è venuta dall’e-commerce, che Pasquale Bruni aveva lanciato da poco, nel dicembre 2019: «I negozi fisici non spariranno mai, ma certo cambierà il peso dei canali e l’allenamento al digitale che tutti abbiamo fatto, aziende e consumatori, nella prima parte del 2020 avrà conseguenze sul medio e lungo periodo. Non solo aumenteranno gli acquisti sul web e l’osmosi tra online e offline, ma verranno potenziati gli showroom virtuali: il Covid ha accelerato una transizione digitale nel B2C e nel B2B».

Collezioni più «snelle»
Bocus viene da un altro nome storico della gioielleria italiana, Pomellato, e crede moltissimo nel valore del made in Italy. «La creatività unita al know how artigianale e alla flessibilità sono gli asset più importanti di un’azienda e di un marchio come Pasquale Bruni – spiega –. Negli Stati Uniti, mercato difficilissimo e allo stesso tempo strategico per i beni di alta gamma, l’accoglienza è stata superiore alle attese e credo che nel 2021 raccoglieremo i frutti del lavoro fatto da Daniele Bruni negli ultimi anni. Sul fronte creativo, Eugenia ha creato un’alchimia tra pezzi continuativi e nuove collezioni, razionalizzando il numero di referenze e puntando sulle linee iconiche». Il budget 2020 era stato fatto sulla base dell’ottimo risultato del 2019, ipotizzando crescite simili. «Gli obiettivi che ci eravamo dati erano molti ambiziosi e ovviamente abbiamo dovuto rivederli – aggiunge Bocus –. Ma guardiamo al periodo agosto-dicembre con cauto ottimismo, per due ragioni: siamo sotto “solo” del 20% rispetto al budget e manca, per fare un vero bilancio dell’anno, il periodo più importante per un marchio di gioielli, quello del Natale. Certo, il prezzo dell’oro peserà sui margini, ma contiamo su un ritorno alla normalità su tutti i principali mercati, dall’Europa alla Russia, passando per il Medio Oriente, che consideriamo molto promettente».

Sostenibilità e licenze
Sul tema della sostenibilità, attuale mantra di ogni settore, lusso compreso, l’azienda di Valenza è impegnata da decenni, mentre non sono previste licenze o diversificazioni. «È il momento, per tutti, di concentrarsi sul core business. Mai dire mai però», conclude Bocus.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti