codice della strada

Passeggero senza cintura, la multa raddoppia

di Maurizio Caprino


Se il passeggero è senza cintura, multa anche al conducente

2' di lettura

C’è un inasprimento nascosto, tra le novità al Codice della strada appena varate dalla commissione Trasporti della Camera , che saranno esaminate la prossima settimana dall’Aula e dal Senato dopo le vacanze: nel caso in cui un passeggero maggiorenne non allacci la cintura, non verrà multato solo lui ma anche il conducente. Dunque, se il pacchetto di modifiche al Codice resterà invariato, sarà come se la sanzione raddoppiasse.

GUARDA IL VIDEO - Se il passeggero è senza cintura, multa anche al conducente

La situazione attuale
Infatti, oggi ogni occupante di un veicolo risponde in proprio delle infrazioni che commette riguardo alle cinture. Certo, il conducente ha l’obbligo di esigere che tutti a bordo siano allacciati e di rifiutarsi di partire se qualcuno non lo è. Ma, se non rispetta questo obbligo, non è punibile dal Codice della strada: viene “solo” ritenuto responsabile dal punto di vista assicurativo in caso d’incidente, per i danni riportati dal passeggero.

L’unica situazione in cui oggi il conducente deve pagare la multa anche per i passeggeri e quella in cui essi sono minorenni. Tranne quando a bordo ci sia come passeggero un loro genitore o altre persona tenuta a vigilare su di loro e in quanto tale responsabile del mancato uso delle cinture o dei seggiolini per bambini.

(Imagoeconomica)

Nel caso classico di una famiglia in viaggio, in cui un genitore guida e l’altro è passeggero assieme ai figli, la sanzione viene addebitata al genitore che non guida: si presume che sia lui a vigilare sui figli, non avendo altre incombenze.

Codice della strada, le 5 grandi novità in arrivo

Ma in tutti questi casi la sanzione è una sola. Semai, se non fosse pagata dal trasgressore, dovrebbe provvedere l’intestatario del veicolo, in qualità di obbligato in solido. Ma si tratta sempre sella stessa sanzione.

Che cosa dovrebbe cambiare
Se le modifiche al Codice entrassero in vigore (non prima della fine dell’anno) nella loro versione attuale e il passeggero allacciato fosse maggiorenne, le sanzioni diventerebbero due: una per il passeggero-trasgressore e l’altra per il conducente (per entrambe resta l’obbligo in solido dell’intestatario, secondo le regole generali).

Previste due sole eccezioni: una per i tassisti e una per gli autisti Ncc (noleggio con conducente). Loro saranno ritenuti estranei alle violazioni commesse dai clienti, ma solo se avranno esposto a bordo cartelli o figure che li informano dell’obbligo di allacciarsi (come dal 2006 occorre fare sui pullman).

(Fotogramma)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...