fintech

Pausa caffè con distanziamento sociale: l’app prenota il turno al distributore

L’app di MatiPay che abilita i pagamenti ai dsitributori automatici aggiunge una funzionalità che permette di evitare le code alle macchinette

di Gianni Rusconi

2' di lettura

L'idea è venuta alla fintech barese MatiPay e risponde a una delle esigenze che accompagna la ripresa del lavoro in azienda prevista dalla Fase 2: evitare assembramenti durante le pause caffè.

All'applicazione - già premiata al Ces di Las Vegas del 2019) -che abilita i pagamenti in mobilità ai distributori automatici con wallet virtuale ricaricabile tramite carta di credito o PayPal, è stata infatti aggiunta una nuova funzionalità per favorire il “social distancing” nei punti ristoro e per automatizzare, nei casi in cui sia previsto, la distribuzione dei dispositivi di protezione individuale.

Loading...

Il proprio turno per acquistare bevande, snack e mascherine si potrà insomma prenotare direttamente dallo smartphone attraverso una sezione ad hoc dell'app, denominata Take 5, con il duplice vantaggio di eliminare il rischio di code davanti alla macchinetta “self service” e di rispettare le misure di sicurezza previste dal Governo.

Come funziona la “nuova” app di MatiPay, fintech del gruppo Angel finanziata da Neva Finventures, società che fa capo a Intesa Sanpaolo, è presto spiegato. L'azienda che mette a disposizione dei propri dipendenti e collaboratori una “vending machine” potrà far impostare un numero massimo di slot per ogni macchina, così da avere sempre un numero di persone compatibile con gli spazi a disposizione e rispettoso dei protocolli e delle disposizioni definite dall'Inail.

Gli utenti, a loro volta, potranno fissare il proprio turno in base agli slot ancora liberi (con la possibilità di attivare una prenotazione ricorrente a una data ora) e ricevere un promemoria della propria prenotazione, che potrà anche essere cancellata nel caso di impossibilità a presenziare all'orario selezionato. In caso di eccessivo e prolungato affollamento nei pressi del distributore macchina, verificabile anche da remoto, questa potrà disabilitarsi automaticamente.

Il possibile impatto della soluzione è tutto in questi numeri: in Italia vi sono oltre 820mila vending machine installate e di queste più del 60% sono collocate in ambienti professionali pubblici e privati.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti