PROVE DI DIALOGO

Pd, Martina: tre proposte su povertà, famiglie e lavoro. M5S: iniziativa utile


default onloading pic
Il segretario reggente del Pd Maurizio Martina (foto Ansa)

2' di lettura

Il Pd è ormai pronto a mettere da parte la strategia dell’ora tocca a loro, con riferimento a M5S e centrodestra che hanno ottenuto più voti alle elezioni del 4 marzo. I veti e i controveti che fino a oggi hanno mantenute le distanze tra Cinque Stelle e Lega Nord spingono i Dem a lanciare dei messaggi ai grillini e, in via indiretta, al Colle, impegnato nel risolvere l’intricato rebus per la formazione del nuovo governo. In attesa che Sergio Mattarella decida la strada da percorrere per superare lo stallo - l’ipotesi in queste ore è quella di un mandato esplorativo alla presidente del Senato Casellati, ipotesi che ha ottenuto il sì di Salvini - il reggente del Pd Maurizio Martina rilancia tre proposte.

Martina: partiamo da tre proposte, contro tatticismi
«Ripartiamo dalle nostre proposte concrete - scrive sul suo profilo Facebook -, confrontiamoci con i cittadini a partire dai loro bisogni e dalle loro aspettative. Lasciamo ad altri tatticismi, scontri personali e di potere. Noi pensiamo all’Italia». Martina elenca tre punti: povertà, famiglie e lavoro. «Ecco - scrive - le prime tre proposte Pd: POVERTÀ. Allargare il Reddito di Inclusione per azzerare la povertà assoluta in tre anni e potenziare le azioni contro la povertà educativa; FAMIGLIE. Introdurre l’assegno universale per le famiglie con figli, la carta dei servizi per l’infanzia e nuovi strumenti di welfare a favore dell’occupazione femminile, per ridurre le diseguaglianze e sostenere il reddito dei ceti medi; LAVORO. Introdurre il salario minimo legale, combattere il dumping salariale dei contratti pirata anche valorizzando il Patto per la Fabbrica promosso dalle parti sociali. Tagliare ancora - propone il segretario reggente del Pd - il carico fiscale sul costo del lavoro a tempo indeterminato per favorire assunzioni stabili con priorità a donne e giovani, norme per la parità di retribuzione dei generi». Nel tardo pomeriggio, parlando a un’assemblea di un circolo Pd a Roma, zona Ostiense, Martina avverte: «La sinistra o il centrosinistra è rimasto con le sue bandiere ma anche con le armi spuntate. Quella della sinistra è una bandiera nobile ma se non si attivano nuove battaglie, rischia di non essere più riconosciuta».

M5s: proposta Martina utile per lavoro Comitato
A stretto giro arriva la risposta dei Cinque Stelle. Con i capigruppo di Camera e Senato Giulia Grillo e Danilo Toninelli a sottolineare come «la proposta avanzata da Maurizio Martina rappresenta un’iniziativa utile ai fini del lavoro che sta svolgendo il comitato scientifico per l’analisi dei programmi presieduto dal Professor Giacinto Della Cananea. Abbiamo sempre detto che ciò che vogliamo fare è partire dai temi che interessano ai cittadini».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...