AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùEditoria

Pearson brillante in Borsa a Londra, ricavi robusti e fiducia nelle prospettive

Confermato l'oulook 2022. Il ceo Bird: ben posizionati nel difficile contesto macroeconomico

di Giuliana Licini

(SOPA Images/LightRocket via Gett)

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Accoglienza positiva alla Borsa di Londra per l’aggiornamento sui primi nove mesi dell’anno di Pearson. Il titolo della società britannica, attiva a livello globale nel settore dell’istruzione e formazione (editoria, corsi, valutazioni), segna uno dei maggiori dell’indice Stoxx Europe 600 e al top dell’indice Ftse 100. Pearson ha reso noto che nei primi nove mesi del 2022 i ricavi sottostanti hanno segnato un progresso del 7%, grazie soprattutto al balzo del 28% registrato dal settore "Apprendimento della lingua inglese". Il comparto Valutazioni e qualifiche ha poi segnato una crescita dei ricavi del 12%, il Virtual Learning del 5%, la Formazione del personale del 9%, mentre l’Istruzione superiore è in calo del 4%.

«È stato un altro buon trimestre per Pearson. Stiamo avendo un buon esito dai nostri piani che puntano ad accelerare il miglioramento dei margini», ha commentato il ceo Andy Bird. «Pearson è ben posizionata per il futuro e sono fiducioso nel fatto che saremo in grado di navigare attraverso il difficile contesto macroeconomico», ha aggiunto il ceo. La posizione finanziaria «resta robusta, con un basso debito netto e una forte liquidità», ha inoltre indicato Pearson. La società ha sottolineato di essere in linea con le attese del mercato in materia di ricavi e utile operativo per il 2022, confermando quindi l’outlook. Inoltre il gruppo è in linea con l’obiettivo di realizzare almeno 100 milioni di risparmi nel 2023.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti