dop e igp

Pecorino, Asiago e Speck in vetrina a New York

Grazie al programma di promozione Uncommon Flavors of Europe riconosciuto dalla Ue, i tre prodotti tutelati al centro di iniziative a Eataly

di Davide Madeddu

default onloading pic
(Ansa)

Grazie al programma di promozione Uncommon Flavors of Europe riconosciuto dalla Ue, i tre prodotti tutelati al centro di iniziative a Eataly


2' di lettura

Le eccellenze italiane puntano, anche attraverso i programmi di promozione finanziati dall'Unione europea, sulle piazze americane. In questo contesto nasce l’alleanza tra Pecorino, Asiago e Speck che per otto settimane sono assieme in vetrina a New York per conquistare nuovi palati e diffondere la cultura del made in Italy Dop e Igp.

L'occasione è il progetto “Uncommon Flavors of Europe” (riconosciuto come uno dei dieci progetti italiani approvati dalla Commissione Europea all'interno del programma di promozione europeo “Enjoy, it's from Europe”) dei Consorzi di Tutela Pecorino Romano, Formaggio Asiago e Speck Alto Adige. Il tutto all'interno di un programma più ampio finalizzato a «rafforzare la riconoscibilità, da parte del consumatore, delle caratteristiche distintive del prodotto d'origine», in contrapposizione con i prodotti denominati “comuni” e con un’attenzione verso Canada e Stati Uniti.

Per otto settimane (l'esordio il 15 gennaio) Eataly New York celebrerà le tre tipologie di prodotto, ossia il Pecorino Romano Dop, l’Asiago Dop e lo Speck Alto Adige Igp attraverso degustazioni, eventi speciali e menu dedicati nei punti vendita Eataly Flatiron.

In programma poi menù speciale dedicato, corsi di formazione e (per il 17 gennaio) una masterclass aperta al pubblico. «Dopo aver aperto la sua prima sede negli Usa nel 2010, Eataly è, infatti – argomentano con una nota congiunta i tre consorzi – il fornitore indiscusso del cibo italiano di eccellente qualità che si propone da sempre di valorizzare i piccoli produttori nelle attuali sei sedi negli Stati Uniti e trentasette in tutto il mondo».

Salvatore Palitta, presidente del Consorzio di tutela del pecorino Romano, sottolinea l'importanza del progetto: «Proteggere le Dop significa tutelare i nostri prodotti e la loro originalità, far conoscere la loro esclusività ai consumatori e dunque aiutare la nostra economia ».

Nei tre anni di promozione e attività del piano “Uncommon Flavors of Europe” è stato avviato un programma all’interno della grande distribuzione e del mondo Horeca che ha coinvolto i principali operatori del settore americani e canadesi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...