sindacato metalmeccanico

Per il dopo Bentivogli, le tute blu della Cisl si affidano a Roberto Benaglia

L’elezione dovrà passare dalle votazioni del Consiglio generale che è previsto per il 13 luglio

di Cristina Casadei

default onloading pic
(IMAGOECONOMICA)

L’elezione dovrà passare dalle votazioni del Consiglio generale che è previsto per il 13 luglio


1' di lettura

Alla guida dei meccanici della Cisl è in arrivo Roberto Benaglia. Dopo le dimissioni di Marco Bentivogli dalla guida della Fim, all'interno della confederazione è partita la ricerca del successore che, adesso, dovrà passare dalle votazioni del Consiglio generale che è previsto per il 13 luglio.

Per Roberto Benaglia che ha una lunga carriera sindacale trascorsa in gran parte in Lombardia e negli ultimi anni a Roma, non si tratta della prima volta alla Fim. Semmai è un ritorno. In passato, il sindacalista è stato infatti segretario generale della Fim Lombardia, per diventare poi segretario della Cisl, sempre in Lombardia. Dopo un passaggio all’Ocsel, l’osservatorio sui contratti della Cisl, è stato cooptato, nel 2019, alla Fai, il sindacato di categoria di alimentare e agricoltura dove ha portato avanti il non facile negoziato per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro, chiudendo nelle scorse settimane un accordo ponte con tutte le categorie di Federalimentare (e riportando al tavolo anche le aziende delle carni bianche). Su Benaglia, dopo un primo incontro tra i vertici, sembra esserci un’unità di vedute nel sindacato di via Po. Adesso è il momento delle consultazioni territoriali che si concluderanno prima della convocazione del Parlamentino Fim che dovrà votare il successore di Bentivogli.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti