Dichiarazione patrimoniale

Per Draghi reddito imponibile di 581mila euro ma nessun compenso da premier

La dichiarazione patrimoniale del presidente del Consiglio: niente auto ma proprietà in Italia e un immobile a Londra

Draghi: "Sulle riaperture ci sarà un approccio graduale"

1' di lettura

Nessun compenso per l’incarico da presidente del Consiglio, un imponibile di 581.665 euro nella dichiarazione dei redditi 2020 (relativa al periodo d'imposta 2019), una serie di fabbricati (sia in proprietà che in comproprietà) e terreni in Italia ma anche un immobile a Londra. È la fotografia che emerge dalle dichiarazioni patrimoniali e reddituali del presidente del Consiglio Mario Draghi disponibili sul sito del governo per la trasparenza amministrativa.

Nessun compenso per la carica a Palazzo Chigi

Nella dichiarazione sui “Compensi connessi all’assunzione della carica” Draghi scrive di «non percepire alcun compenso di qualsiasi natura». Il suo predecessore a Palazzo Chigi, Giuseppe Conte, percepiva un’indennità di 91.837 euro: «Importo - si leggeva nella sua dichiarazione - pari all’80% dell’indennità di 114.796,68, prevista dall'articolo 1 della n. 418 del 1999, decurtato su richiesta del presidente».

Loading...

Una partecipazione a una società

Nella dichiarazione Draghi dichiara il possesso di dieci fabbricati (uno a Londra) - alcuni in comproprietà e uno in comunione dei beni - e sei terreni. Il presidente del Consiglio dichiara anche di avere una partecipazione di 10mila euro nella società semplice “Serena”.

Il confronto

Draghi dichiara un imponibile di 581.665 euro. Circa la metà di quanto dichiarato da Conte al suo arrivo a Palazzo Chigi (anno 2018), quando l’imponibile dell’avvocato sfiorò 1,2 milioni di euro (1.155.229). Tra le priorietà indicate da Conte c’era anche una Jaguar XJS del 1996. Nel patrimonio di Draghi non risultano autovetture. Tra gli ex presidenti del Consiglio Silvio Berlusconi resta irragiungibile: nel 2018 il leader di Forza Italia aveva dichiarato un reddito di 48 milioni di euro. Ma il suo primato resta quello del 2006, quando dichiarò 139.245.570 euro.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti