grandi gruppi

Per Geox l’innovazione sostenibile è alleata di crescita e sviluppo

Il presidente Mario Moretti Polegato illustra il mix presente e futuro tra stile e tecnologia del marchio di calzature e abbigliamento

di Giulia Crivelli

Mario Moretti Polegato circondato dalle creazioni Geox Autunno-Inverno 2021

2' di lettura

«Sotto la superficie e cercando di guardare oltre l’emergenza che stiamo in parte ancora vivendo, c’è grande fermento e un forte desiderio di realizzare i progetti perfezionati anche grazie alle riflessioni fatte durante l’anno di pandemia. In Geox è sicuramente così e credo valga per tante aziende e imprenditori del nostro settore»: Mario Moretti Polegato è ottimista per natura, ma si sente confortato dalla sintonia tra i valori che da sempre caratterizzano l’azienda, il marchio e i trend in atto in Italia e nel mondo.

«Abbiamo creduto nella ricerca e nella possibilità di coniugare funzionalità e stile fin dalla nascita di Geox e il nome fu scelto perché geo richiama alla Terra e la X fa pensare alla tecnologia – spiega l’imprenditore (e creativo) veneto in occasione della settimana della moda di Milano –. Le strategie di breve e medio termine sono coerenti con quello che abbiamo sempre fatto e siamo contenti che oggi parlino tutti di sostenibilità ambientale e sociale. Noi ci abbiamo sempre creduto, ma da soli non possiamo cambiare il mondo». Geox si è data da molti anni un comitato etico e per lo sviluppo sostenibile, che in passato è stato guidato da personalità come Kofi Annan e che nel luglio 2020 ha cooptato Nehemia Peres, figlio del premio Nobel per la pace Simon. «Il respiro internazionale è uno dei nostri valori: Geox è presente in oltre cento mercati e l’impostazione è la stessa ovunque», sottolinea Polegato (nella foto in alto, tra due look donna per l’autunno-inverno 2021-2022).

Loading...

La visione, quella che in America chiamano purpose, che potremmo tradurre anche con ragion d’essere di un’azienda, è condivisa dal management: «Coniugare funzionalità, comodità e sostenibilità di ogni prodotto, dalle scarpe all’abbigliamento con lo stile e la creatività italiana è ciò che rende unica Geox», conferma Livio Libralesso, amministratore delegato dal gennaio 2020. «La pandemia ci ha permesso di vedere con maggior chiarezza i punti di forza di Geox e di mettere a fuoco gli obiettivi per il futuro - aggiunge l’ad –. La tecnologia sarà sempre di più la nostra alleata in ogni processo e l’e-commerce, che avevamo internalizzato due anni fa, sarà ancora più integrato con il retail». La tecnologia e la ricerca devono però essere strumenti, non fini: «Al centro abbiamo sempre messo le persone e la formazione. Cresciamo e cambiamo in meglio solo se lo facciamo insieme», conclude Moretti Polegato.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti