ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùRacing

Per l’auto autonoma del Politecnico di Milano vittoria e record di velocità

Secondo successo (su due edizioni) per il team dell’ateneo milanese con la Dallara a guida autonoma che tocca i 290 km/ora. La prossima gara a Monza

di Marco Trabucchi

3' di lettura

Dopo la vittoria dell'edizione inaugurale dell'Indy Autonomous Challenge (Iac), il team PoliMove del Politecnico di Milano replica il successo con la vittoria della seconda edizione della gara per macchine a guida autonoma, raggiungendo la velocità massima di 290Km/h: nuovo record mondiale su pista per un'auto senza pilota.

Per la squadra del Politecnico si tratta non solo della seconda vittoria consecutiva, ma anche, e soprattutto, di un nuovo passo avanti nello sviluppo di veicoli da competizione a guida completamente autonoma.

Loading...

La Indy Autonomous Challenge, iniziativa andata in scena in occasione del Ces 2023, si snoda in un torneo a eliminazione con più round di corse testa a testa tra due auto a guida autonoma. Nello specifico si tratta di monoposto Dallara AV-21 i da 420 cavalli opportunamente modificate attraverso l'integrazione di una piattaforma hardware e software di guida autonoma.

Per regolamento le monoposto in gara usate nella serie Indy sono identiche tra loro, compresa elettronica e sensoristica. La differenza è quindi tutta nel software, il raffinato algoritmo, che, come un pilota professionista, deve saper prendere decisioni complesse - quando sorpassare, tagliare le curve, mettersi in scia e attivare eventuali tecniche di difesa - in millesimi di secondo.

L'intelligenza artificiale, attraverso sensori e telecamere che permettono al sistema di capire dove si trova, sceglie come muoversi e come guidare al meglio. Il sistema è composto da sei telecamere, quattro radar, tre Lidar e un Gps ad alta precisione. L'auto del Politecnico, frutto del lavoro del gruppo di ricerca mOve, si è misurata contro nove squadre provenienti da 17 università di sei Paesi da tutto il mondo, tra cui anche l’Università di Modena e Reggio Emilia con la TII EuroRacing e il prestigioso Massachusetts Institute of Technology. La finale si è conclusa in un acceso testa a testa contro la Tum Autonomous Motorsport della Technische Universität di Monaco di Baviera.

«Esattamente un anno dopo la nostra prima vittoria, eravamo così orgogliosi ed entusiasti di essere tornati a Las Vegas per l’Autonomous Challenge», ha commentato Sergio Savaresi, rrdinario di Automatica al Politecnico di Milano, a capo del progetto che da vent’anni di controlli automatici in veicoli terrestri di ogni tipo, dalle biciclette elettriche alle automobili: «Per noi questa vittoria rappresenta un importante passo avanti in termini di velocità, complessità della gara e gestione di situazioni testa a testa impegnative. Siamo molto felici di questo successo, per il contributo dell’Indy Autonomous Challenge e per tutti i team nel far progredire la tecnologia dell’intelligenza artificiale applicata alla guida».

Per la prossima Indy Autonomous Challenge non bisognerà aspettare un altro anno e soprattutto la gara esce dal recinto americano per approdare sull'asfalto dello storico Autodromo Nazionale di Monza. Questo grazie alla collaborazione tra gli organizzatori dell'Indy Autonomous Challenge e Mimo, il Milano Monza Motor Show. Per l'edizione 2023 dal 16 al 18 giugno e per la successiva edizione 2024 della kermesse meneghina, ci sarà una nuova tappa del campionato di monoposto autonome.

«Dopo aver gareggiato a Indianapolis, l'ovale più famoso al mondo, è giusto metterci alla prova a Monza, uno dei circuiti più amati dagli appassionati. Gli insegnamenti derivanti da questa gara permetteranno di migliorare ulteriormente le prestazioni dei sistemi autonomi e degli Adas ad alte velocità», ha commentato Paul Mitchell, presidente di Indy Autonomous Challenge. Un nuovo capitolo di una gara che nelle intenzioni degli organizzatori vorrebbe diventare un vero e proprio campionato.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti