le risorse

Per quest’anno stanziati solo 300 milioni in più

Quanto vale il potenziamento 2020 di bonus bebé e nido

di Michela Finizio e Valentina Melis

default onloading pic
(pusteflower9024 - stock.adobe.com)

Quanto vale il potenziamento 2020 di bonus bebé e nido


2' di lettura

Vale 300 milioni di euro il restyling delle misure per la famiglia inserito nella legge di Bilancio 2020, in attesa del Family act con cui il Governo ha promesso il riordino di tutti i bonus per dare vita all’assegno unico universale dal 2021.

È questa la differenza, in termini economici, rispetto a quanto era stato già stanziato negli anni precedenti, per potenziare il bonus bebé e il bonus nido a partire dal 1° gennaio di quest’anno e per “battezzare” il bonus latte, in attesa che un decreto ministeriale lo renda operativo. A questi 300 milioni di bonus vanno aggiunti circa 98 milioni di euro per rifinanziare il congedo parentale obbligatorio dei neo-papà, portato a 7 giorni.

Il confronto con il 2019

Considerato che l’urgenza è rilanciare una natalità al minimo storico dall’unità d’Italia (439.747 nuovi nati nel 2018), con un calo demografico certificato che mina l’intera crescita del Paese, le somme stanziate appaiono limitate. Soprattutto se confrontate con l’ultimo grande intervento di welfare messo a punto con la legge di Bilancio dell’anno scorso: per il reddito di cittadinanza era stato costituito un Fondo di 7,1 miliardi per il 2019 e di oltre 8 miliardi per il 2020 e il 2021. Cifre certamente destinate a finanziare un intervento ampio, per 1,3 milioni di famiglie in grave difficoltà economica. Ma che bisogna confrontare con i 10 milioni di nuclei familiari con almeno un figlio presenti in Italia.

La rimodulazione

In particolare, al bonus nido per il 2020 sono stati aggiunti 190 milioni rispetto ai 330 stanziati l’anno scorso (potenziati anche gli anni a seguire, fino al 2029). Previsti, inoltre, 108 milioni di rinforzo per estendere a tutti il bonus bebé e 2 milioni per il “bonus latte”.

A catalizzare nuove risorse per la famiglia, dovrà essere il nuovo«Fondo assegno universale e servizi alla famiglia», istituito con la legge di Bilancio: la dote è di oltre un miliardo per il 2021 e di 1, 2 miliardi di euro annui dal 2022.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti