ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùPa digitale

Inps, per i servizi online arriva il delegato con Spid o Cie

In vista dell’abolizione in autunno del sistema con i Pin, dal 16 agosto possibile scegliere un proprio rappresentante, e non solo per le operazioni online

di Matteo Prioschi

(IMAGOECONOMICA)

I punti chiave

2' di lettura

Dal 16 agosto ogni cittadino potrà delegare un’altra persona, in possesso di identità digitale, a operare per conto suo nei confronti dell’Inps. Per identità digitale si intende Spid, carta di identità elettronica, carta nazionale dei servizi. Questa nuova possibilità risponde alle esigenze di diverse categorie:

- persone che non riescono a usare da soli i servizi online o comunque preferiscono affidarsi a una persona;

Loading...

- esercenti la potestà genitoriale;

- tutori, curatori, amministratori di sostegno che rappresentano altri individui.

La nuova opzione viene resa disponibile anche in vista dell’addio, dal prossimo ottobre, della possibilità di accesso tramite codice fiscale e Pin (codice identificativo personale). Già da ottobre scorso non vengono rilasciati nuovi Pin e Inps si è limitata a rinnovare quelli esistenti. Dall’autunno questa modalità di accesso rimarrà disponibile solo per i cittadini residenti all’estero non in possesso di un documento di riconoscimento italiano.

La delega non serve solo per le operazioni tramite sito internet, ma può essere utilizzata anche per richieste presso gli sportelli Inps. Nel primo caso, una volta effettuato l’accesso con la sua identità, il delegato dovrà scegliere se operare a suo nome o del delegante.

Ogni delegante può indicare un solo delegato, mentre quest’ultimo può avere un massimo di cinque deleghe (limite che non si applica a tutori, curatori, amministratori di sostegno).

La procedura

La richiesta di delega deve essere effettuata dal delegante, ma in alcuni casi può essere richiesta dal delegato:

1) il delegante si deve presentare presso una sede Inps con il modulo AA08, disponibile sul sito dell’istituto e una copia di un suo documento di identità;

2) tutori, curatori e amministratori di sostegno possono chiedere in prima persona la delega presentando il modello AA10, copia dei documenti di riconoscimento loro e del tutelato, autocertificazione o copia del provvedimento di nomina emesso dal giudice;

3) gli esercenti la potestà genitoriale possono chiedere la delega presentando il modulo AA10, copia del documento di identità del richiedente e autocertificazione attestante la potestà genitoriale;

4) maggiorenni impossibilitati a recarsi presso una sede Inps possono incaricare il delegato di chiedere la delega facendo presentare il modello AA09, attestazione di un medico del servizio sanitario nazionale dell’impossibilità a recarsi alla sede Inps, documento di identità del delegante in originale, copia del documento di identità del delegato.

La revoca

La delega può essere a tempo (fino alla data indicata nel modello da presentare all’Inps) o senza scadenza, ma in ogni momento può essere revocata dal delegante, a meno che si tratti di persona sotto tutela, curatela, amministrazione di sostegno.

La revoca, ha precisato Inps al Sole 24 Ore, prossimamente sarà possibile tramite l’identità digitale del delegante ma anche del delegato e si prevede di consentire inoltre la registrazione della delega online attraverso l’identità digitale del delegante. Quindi la possibilità di farsi rappresentare non sarà riservata solo a chi non ha un’identità digitale, ma anche a chi ne è in possesso.

Al momento non è previsto un modello per la richiesta di revoca, che sarà reso disponibile più avanti. Però l’operazione può essere eseguita inviando una email alla sede territoriale Inps di competenza con una richiesta sottoscritta in carta libera e la copia del documento di riconoscimento, oppure recandosi direttamente alla sede.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti