Adempimenti

Per lo spesometro rinvio breve al 28 settembre

di Jean Marie Del Bo


default onloading pic

2' di lettura

Rinvio breve per lo spesometro. La terza proroga della comunicazione all’agenzia delle Entrate delle fatture Iva è stata ufficializzata dal ministero dell’Economia con un comunicato stampa che fissa al 28 settembre il termine ultimo per l’adempimento. Rinvio breve, dunque. Non al 30 settembre, come sembrava probabile, probabilemente per evitare lo slittamento al 2 ottobre, visto che il 30 settembre cadeva di sabato, ma neppure a una data successiva (si era parlato anche di 15 ottobre o di fine ottobre). Con una scelta che probabilmente non convincerà i professionisti che avevano indicato come anche la scadenza del 30 settembre sarebbe stata troppo ravvicinata.

Per l’invio delle fatture emesse e ricevute la scadenza che per ora viene superata era attualmente prevista per il 16 settembre (che essendo un sabato sarebbe slittata al 18). Il Dpcm che sancisce il differimento verrà a breve pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.
L'obbligo di invio trimestrale delle fatture emesse e ricevute, introdotto dal Dl 193 del 22 ottobre 2016 e “sospeso” nel suo primo anno di applicazione, ha sollevato nei mesi scorsi numerose proteste da parte della base della categoria. L'adempimento era, infatti, tra i motivi che hanno spinto i sindacati dei commercialisti a indire uno sciopero poi rientrato anche perché l'obbligo trimestrale nel primo anno di applicazione è stato “congelato”. Ai commercialisti non è piaciuto il fatto che un adempimento prima annuale sia diventato trimestrale, con un aggravio di compiti su una una categoria che da tempo denuncia un aumento degli adempimenti per conto dell’amministrazione finanziaria cui non corrisponde un aumento dei compensi.

La proroga, secondo quanto riportato nel comunicato stampa del Mef, riguarda il termine per effettuare l’invio dei dati delle fatture emesse e ricevute relative al primo semestre 2017. Resta, dunque, esclusa la proroga della scadenza del 18 settembre per la trasmissione dei dati della liquidazione Iva dei mesi relativi al secondo trimestre 2017 che per il primo trimestre la trasmissione è stata effettuata entro il 12 giugno scorso.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti