ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùanalisi

Per Ubs Italia più a rischio crisi di altri Paesi europei

Settori come turismo e retail vanno monitorati con attenzione. Nel futuro salirà la volatilità dei prezzi immobiliari

di Paola Dezza

default onloading pic
Una panoramica di una via dello shopping a Firenze (ANSA foto Fabio Muzzi)

Settori come turismo e retail vanno monitorati con attenzione. Nel futuro salirà la volatilità dei prezzi immobiliari


2' di lettura

Il Covid-19 ha colpito duramente il nostro Paese, che prima di altri ha scelto la strada del lockdown. È su questo assunto che Ubs sottolinea una probabile sofferenza dell’economia italiana più forte rispetto ad altri Paesi europei. Una risposta efficiente alla crisi arriva dalla politica fiscale, «ma il livello di debito pubblico nel nostro Paese è già alto e quindi ci sono dubbi su una ulteriore espansione e sostenibilità» recita un report Ubs.


«La crescita dei tassi sui Titoli di Stato è relativamente bassa e questo prova la fiducia nella tenuta dell’economia del Paese» dice Nicola Franceschini, Research Analyst Real Estate per Ubs Asset Management. Che aggiunge: «Un trend che tiene conto del “quantitative easing” e delle discussioni in corso nell’Unione europea sugli aiuti fiscali».

Il mercato real estate va pertanto monitorato. Sull’immobiliare pesa l’importanza del settore turistico per l’Italia, uno dei primi segmenti a essere penalizzato dalla pandemia. Stesso discorso per il mercato retail, lusso compreso, che dipende dagli acquisti dei turisti soprattutto in location come Firenze e Venezia.

«Per definire gli impatti di lungo periodo dobbiamo avere più chiara l’evoluzione del turismo una volta risolto il tema del virus - dice ancora Franceschini -, mentre sul fronte retail l’ecommerce sta guadagnando terreno sui consumi tradizionali».

Franceschini sottolinea poi la relazione tra rendimenti del real estate prime e dei Titoli di Stato. La debolezza dell’economia rappresenta una minaccia per i prezzi immobiliari. I capitali esteri sono oggi i principali soggetti che investono nel nostro Paese, mutate situazioni potrebbero mettere a rischio tali investimenti. Secondo Ubs sicuramente non caleranno come nel 2012, ma la volatilità andrà tenuta sotto osservazione.

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati