Criptovalute

Perché si parla di bitcoin come oro digitale?

di Vito Lops

(REUTERS)

2' di lettura

Il Bitcoin è nato come sistema di pagamento peer-to-peer decentralizzato, ovvero senza il bisogno di un'autorizzazione esterna. Allo stesso tempo le sue caratteristiche ne esaltano il ruolo di potenziale riserva di valore. Tra queste rientra sicuramente la sua politica monetaria a inflazione decrescente e programmata.

Ogni quattro anni è previsto l'halving, il dimezzamento delle commissioni ai minatori la cui attività di validazione delle transazioni, che avviene per blocchi circa ogni 10 minuti, coincide anche con il momento in cui vengono estratti digitalmente nuovi Bitcoin che vengono loro assegnati come forma di premio per la validazione.

Loading...

Quindi ogni quattro anni la capacità estrattiva del Bitcoin si dimezza e questo effetto rarità – costruito ad arte dai programmatori che hanno ideato il Bitcoin dietro lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto – lo avvicina per certi versi all'oro fisico.

Inoltre il meccanismo di validazione delle transazioni segue il modello “proof of work” che prevede che i minatori per validare le transazioni (e quindi ricevere in premio i nuovi Bitcoin estratti) debbano vincere una sorta di sfida computazionale con gli altri minatori in gara. Più è alta la competizione più cresce la difficoltà di calcolo.

Questo “costringe” i miners ad investire sempre di più in hardware (server, ecc.). Un meccanismo incentivante pensato quindi anche per favorire un costante incremento nel tempo del valore del sottostante. Per questo motivo Steve Wozniack, co-fondatore di Apple, definisce il Bitcoin un “miracolo matematico”. Definizione che tuttavia non mette tutti d'accordo. Secondo Nassim Taleb, noto autore del “Cigno nero”, il valore a tendere del Bitcoin è zero. Sarà il tempo a dire chi dei due avrà avuto ragione.

Chiudendo con il paragone tra “oro fisico” e “oro digitale” va detto che il Bitcoin è in netto vantaggio sull'aspetto della trasportabilità del valore dato che bastano 10 minuti per effettuare un trasferimento di denaro in ogni parte del mondo, o pochi istanti se si utilizza la tecnologia “layer 2”, chiamata lightning network, pensata per le piccole transazioni. Aspetto ovviamente più complicato per l'oro.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti