riqualificazione urbana

Periferie, Fondazione Cariplo rilancia Corvetto con Fondazione Snam e Comune di Milano

Inaugurato il primo dei punti di comunità del programma ideato per trasformare le aree urbane fragili in nuovi luoghi di incontro e sviluppo culturale e sociale

di Celestina Dominelli

I volontari di Snam abbelliscono spazi scuola a Milano

Inaugurato il primo dei punti di comunità del programma ideato per trasformare le aree urbane fragili in nuovi luoghi di incontro e sviluppo culturale e sociale


3' di lettura

È il primo dei punti di comunità del programma “Lacittàintorno” ideato da Fondazione Cariplo per trasformare aree urbane fragili in nuovi luoghi di incontro e sviluppo culturale e sociale e favorire altresì la nascita di nuove attività economiche. Così, venerdì 14 febbraio, a Milano, il sindaco Giuseppe Sala, il presidente della Fondazione Cariplo Giovanni Fosti e l’amministratore delegato di Snam e vicepresidente della Fondazione Snam Marco Alverà hanno inaugurato il progetto Made in Corvetto all’interno del mercato comunale coperto di Piazzale Ferrara.

Il percorso intrapreso dal Comune di Milano
Made in Corvetto, che sarà gestito dalla Cooperativa Sociale La Strada, già attiva nel quartiere, in collaborazione con altre realtà, a partire dalle associazioni Milano Bicycle Coalition e Terzo Paesaggio, attua il modello del “mercato ibrido” che combina le funzioni commerciali legate all’alimentazione (produzione o trasformazione, vendita, somministrazione) con le attività di natura culturale e aggregativa e con altri servizi contribuendo a migliorare le performance del quartiere sia dal punto di vista della sua attrattività commerciale, sia della sua coesione sociale. Questo progetto di trasformazione si inserisce in un percorso intrapreso dal Comune di Milano che sta coinvolgendo tutti i mercati coperti milanesi e che prevede di affidare lo spazio a un soggetto unico dedicando alcuni stalli ad attività socio-culturali.

Fosti: puntiamo a dare valore ai luoghi per una comunità più coesa
«Con il programma Lacittàintorno, Fondazione Cariplo ha investito 10 milioni di euro per migliorare la qualità della vita e dell’integrazione nei quartieri periferici di Milano -ha spiegato il presidente Giovanni Fosti -. Il Punto di comunità Made in Corvetto, realizzato in collaborazione con Comune di Milano e Fondazione Snam, è parte di questo investimento, che vuole dare valore a luoghi che permettono di vivere un’esperienza di comunità più coesa e più vitale».

Alverà: poste le basi per nuove iniziative di rigenerazione urbana
«Siamo felici di aver contribuito alla nascita del Punto di comunità - ha sottolineato il numero uno di Snam Marco Alverà -, che donerà una nuova anima al quartiere di Corvetto e moltiplicherà le occasioni di aggregazione e impegno per la comunità, ponendo anche le basi per nuove iniziative di rigenerazione urbana. Questo progetto è frutto di una bella sinergia con il Comune di Milano, Fondazione Cariplo, gli enti del terzo settore e i cittadini, a testimonianza del valore delle reti e delle relazioni virtuose per il rilancio dei territori».

Sala: le comunità hanno bisogno di luoghi in cui costruire il futuro
«Le comunità hanno bisogno di luoghi in cui poter raccontare la propria storia, esprimere la propria identità, costruire il proprio futuro - ha evidenziato il sindaco di Milano Beppe Sala -. L’apertura di Made in Corvetto risponde con concretezza all'esigenza di socialità, condivisione e crescita, molto sentita nel quartiere. Grazie al programma Lacittàintorno di Fondazione Cariplo e alla collaborazione con Snam, al Corvetto apre un centro di aggregazione che sarà punto di riferimento culturale, sociale e produttivo per i milanesi e le associazioni della zona e di tutta la città».

Il programma della Fondazione Cariplo
Lacittàintorno è un programma di rigenerazione urbana a base culturale, avviato nell’ottobre 2017 in collaborazione anche con il Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano. L’intervento nasce con l’obiettivo di “accorciare le distanze” tra abitanti del quartiere, aree centrali e periferiche, coinvolgendo il vivace tessuto sociale presente nella progettazione e realizzazione di interventi di natura culturale, aggregativa e di cittadinanza attiva. I Punti di comunità che si svilupperanno nelle aree pilota di via Padova-Adriano e CorvettoChiaravalle, sono centri di aggregazione volti ad arricchire l'offerta di opportunità socio-culturali per gli abitanti del quartiere, ma anche a riannodare i fili con l'intera città riqualificando così gli spazi e le geografie urbane.

Per approfondire:
Buia: «La riqualificazione urbana sia strategica per legge»
Periferie, sbloccati i finanziamenti per i progetti di riqualificazione urbana

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti