ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl quesito del Lunedì

Perizia sul 110 per cento: tutti i condòmini sono tenuti al pagamento

La giurisprudenza si mostra restia a considerare rilevante la circostanza che alcuni condòmini non traggono da un certo intervento alcun beneficio, nemmeno quando si tratti di interventi non necessari

di Pierantonio Lisi

2' di lettura

Domanda. Lo scorso anno un condominio, costituito da 12 appartamenti e tre locali commerciali, questi ultimi di un unico proprietario, ha deliberato lo studio di fattibilità per il bonus del 110 per cento. Lo studio, approvato all'unanimità per un costo di 250 euro per ogni unità immobiliare, ha dimostrato che il bonus non si può ottenere e, pertanto, l'ingegnere che lo ha redatto ha emesso fattura per il suo compenso. Come dev'essere suddiviso l'importo della fattura? Preciso che nel documento sono compresi anche i locali commerciali e che il loro proprietario si è opposto al pagamento, affermando che il bonus 110% non avrebbe portato benefici alle sue proprietà.

Risposta. Ai fini della ripartizione delle spesa, non è rilevante la circostanza che il corrispettivo del professionista sia stato determinato in ragione di un tanto per ogni unità immobiliare. La ripartizione andrà in ogni caso effettuata nel rispetto del criterio legale applicabile. In proposito si osserva che la giurisprudenza si mostra restia a considerare rilevante la circostanza che alcuni condòmini non traggono da un certo intervento alcun beneficio, nemmeno quando si tratti di interventi non necessari, ma utili e per alcuni condòmini soltanto. Stando alle pronunce più recenti della Cassazione, infatti, le spese per l'isolamento dei muri perimetrali si ripartiscono per millesimi tra tutti i condòmini, compresi quelli che non ne traggono alcun concreto beneficio (da ultimo, Cassazione, sezione II, 20 aprile 2021, n. 10371, a proposito della partecipazione dei proprietari dei locali interrati alle spese per la realizzazione di un cappotto termico). Il criterio applicabile ai lavori si estenderà alle spese relative alla progettazione, anche nel caso in cui i lavori non siano realizzati o non possano essere eseguiti.

Loading...

Il quesito è tratto dall'inserto L'Esperto risponde in edicola con Il Sole 24 Ore di lunedì 31 ottobre.

Consulta L'Esperto risponde per avere accesso a un archivio con oltre 200mila quesiti, con relativi pareri. Non trovi la risposta al tuo caso? Invia una nuova domanda agli esperti

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti