ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAlimentare

Pernigotti, via libera alla proroga della cig, verso il closing con Jp Morgan

Esito positivo per l’esame congiunto da parte di ministero del Lavoro e Mise - Jp Morgan assicura investimenti per 2,9 milioni e aggiunge un 10% in più

di Filomena Greco

2' di lettura

Un anno di cassa integrazione per i 54 addetti di Pernigotti. Accordo raggiunto al ministero del Lavoro dunque sulla proroga del periodo di cig formalmente “scaduto” a giugno scorso. La proprietà dello storico brand del cioccolato Made in Italia radicato in Piemonte passerà a Jp Morgan Asset Management - Global Special Situation Group e in sinergia con la Walcor, azienda lombarda rilevata l’anno scorso, rappresenterà il polo di eccellenza del cioccolato in Italia in capo al gruppo americano, che vanta solide basi italiane.

L’approvazione della proroga per l’allungamento del periodo di cassa integrazione per gli addetti si affianca al Nulla osta da parte del Governo all’acquisizione della società, come previsto dalla normativa sul Golden Power e il parere positivo, espresso dal ministero dello Sviluppo economico, sul piano industriale presentato da nuovi investitori per l’immediato rilancio delle attività produttive della storica azienda dolciaria di Novi Ligure, in provincia di Alessandria.

Loading...

L’'esame congiunto si è svolto in videoconferenza alla presenza dei Ministeri dello Sviluppo economico e del Lavoro, delle Regioni Piemonte e Lombardia, dell’azienda, di Jp Morgan, accanto alle organizzazioni sindacali. L’intesa raggiunta tra le parti è funzionale al perfezionamento della g cessione della Pernigotti dal gruppo turco Toksoz ai nuovi acquirenti. Il closing resta fissato alla fine di settembre.

Sindacati soddisfatti di quanto annunciato su investimenti e produzione, che dovrebbe ripartire a breve. «Pernigotti aveva previsto un piano industriale pari a 4 milioni e 100mila euro. Su Novi sono stati fatti investimenti per 1 milione 200mila – ricorda Raffaele Benedetto (Flai Cgil) – ma la produzione non è mai ripartita. JpMorgan ha assicurato l’importo residuo degli investimenti». Dunque si parla di 2,9 milioni di risorse confermate e di una quota ulteriore pari al 10%, investimenti destinati alla ripresa delle attività in fabbrica e ad una campagna di marketing e promozione del brand finalizzata ad aumentare la riconoscibilità e la notorietà del marchio e dei prodotti Pernigotti sul mercato.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti