ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùPre Summit made in Italy

Perrazzelli: banche indietro sui rischi climatici

Il sistema bancario si è ristrutturato ma ha ancora molta strada da fare

di Laura La Posta

2' di lettura

Il sistema bancario si è ristrutturato, ma strada da fare ne ha ancora molta; quello produttivo si sta ristrutturando tra mille difficoltà ed entrambi i sistemi - strettamente correlati - stanno affrontando una difficile transizione energetica e digitale, aggravata dal conflitto in Ucraina.

È partita da queste considerazioni la tavola rotonda finanziaria del Pre Summit Made in Italy condotta da Morya Longo, giornalista del Sole 24 Ore (organizzatore dell’evento con il Financial Times e Sky Tg24) .

Loading...

Relatrice d’eccezione, la vicedirettrice generale della Banca d’Italia, Alessandra Perrazzelli. «Le banche italiane affrontano la difficile situazione congiunturale attuale in una buona posizione, con un tasso di rischio in calo e con una remunerazione del capitale in aumento - ha esordito -. Le misure di accesso al credito, varate dal Governo, sono state coerenti con il contesto del quadro temporaneo di aiuti legato al conflitto in Ucraina. Quanto alle moratorie di cui ha parlato l’Abi nell’ultima assemblea, hanno un calendario diverso.

Sono misure che le banche stanno chiedendo, ma il supporto attuale appare sufficiente al momento; tuttavia ci stiamo riflettendo. Un rialzo dei tassi di interesse non dovrebbe frenare questo scenario, grazie all’espansione del margine di interesse riscontrata».

Quanto alle sfide della sostenibilità e dell’innovazione, emerge uno scenario disomogeneo. «L’ultima indagine di Eurosistema traccia i rischi dell’impatto climatico sulle banche - ha raccontato Perrazzelli -: emerge che quasi due terzi degli istituti non li ha ancora incorporati nei piani di sviluppo.

Non è facile dire se questa situazione prefigurerà una stretta creditizia. Quanto alla transizione digitale - ha spiegato - le banche si stanno attrezzando per proporre i servizi in modo innovativo. La Banca d’Italia è presente su questi temi e monitora in particolare le cryptovalute. La loro regolamentazione sarà una grande scommessa».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti