L’informativa ieri in cda Tim

Persidera, vendita «congelata», se ne occuperà in prima persona Gubitosi

di Simona Rossitto

(REUTERS)

2' di lettura

E' in stand by la cessione di Persidera, società di multiplex posseduta al 70% da Telecom Italia. Il dossier, su cui ieri c'è stata un'informativa in cda, sarà gestito, secondo quanto risulta a Radiocor, in prima persona dal nuovo amministratore delegato Luigi Gubitosi che si occuperà direttamente anche di altri importanti asset come Sparkle e Inwit. Società che, precedentemente, facevano capo alla divisione Infrastrutture guidata da Stefano Siragusa sotto la cui direzione rimane la rete di Tim. L'obiettivo, secondo quanto si apprende, è quello di chiudere il dossier Persidera in tempi rapidi e non c'è nessuna preclusione nè sul ritorno in pista di Rai Way, anche in tandem con F2i, nè su altre ipotesi.

Sotto la gestione Genish, Telecom Italia aveva concesso l'esclusiva al fondo americano I Squared. La trattativa, almeno per il momento, non si e' conclusa positivamente. Ad oggi l'altro gruppo interessato all'acquisto, cioè Rai Way, secondo quanto risulta da fonti finanziarie, conferma il permanente interesse per l'operazione.

Loading...

Il ruolo di Rai Way nella partita
Facendo un passo indietro, Persidera, società che possiede cinque canali per la trasmissione in digitale, aveva ricevuto offerte, oltre che da I Squared, anche da Rai Way. Telecom, sotto la gestione del precedente amministratore delegato Amos Genish, aveva deciso di procedere concedendo un'esclusiva al fondo americano ma Gedi, l'altro socio di Persidera, che ha un diritto di prelazione sulla vendita della quota, aveva subito manifestato la sua preferenza per l'offerta di Rai Way. La proposta della società delle antenne di Viale Mazzini, che ha già raggiunto il tetto massimo raccomandato dalla Ue per i mux, riguardava la sola infrastruttura. Come aveva sottolineato Gedi con una lettera a Tim, tuttavia l'offerta di Rai Way per più di 200 milioni, considerato che i mux valgono circa 100 milioni, valorizzava l'intera società di più rispetto alla proposta del fondo I Squared. Ed era dunque da preferire. Precedentemente Gedi aveva già bocciato la vendita di Persidera a Rai Way in tandem con F2i per un problema di valorizzazione dell'asset. Gedi ha in carico la sua partecipazione in Persidera a un prezzo di 105,9 milioni per una valorizzazione complessiva di 353 milioni di euro.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti