ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùbrent in rialzo del 5%

Petrolio, l’Opec Plus evita la rottura: tagli extra da Riad, Mosca produrrà di più

Finale a sorpresa per il vertice della coalizione: l’Arabia Saudita ridurrà la produzione di un milione di barili al giorno a febbraio e marzo, mentre Russia e Kazakhstan hanno strappato un aumento delle quote di 75mila bg al mese. Un privilegio che rischia di seminare malumori

di Sissi Bellomo

default onloading pic
(REUTERS)

Finale a sorpresa per il vertice della coalizione: l’Arabia Saudita ridurrà la produzione di un milione di barili al giorno a febbraio e marzo, mentre Russia e Kazakhstan hanno strappato un aumento delle quote di 75mila bg al mese. Un privilegio che rischia di seminare malumori


3' di lettura

Rottura evitata all’Opec Plus, che con un giorno extra di trattative – e un’ennesima concessione alla Russia – è riuscita a trovare un accordo sulla produzione di petrolio nei prossimi due mesi e anche a sorprendere il mercato, con un inatteso «regalo di buon anno» da parte dell’Arabia Saudita: Riad tra febbraio e marzo si accollerà da sola un taglio da un milione di barili al giorno.

L’annuncio ha fatto balzare di oltre il 5% le quotazioni del barile, spingendo il Brent a sfiorare 54 dollari e il...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti