TECNICA

Peugeot 208: ecco come funzionano i sistemi Adas

La piccola del Leone è giunta alla seconda generazione e si è dimostrata così sicura da conquistare anche il premio auto dell'anno 2020. Un modello che mostra linee inedite e un ricco equipaggiamento di sicurezza.

di Giulia Paganoni

2' di lettura

Nuova in tutti i sensi. La seconda generazione di Peugeot 208 ha uno stile nuovo ma, soprattutto, porta al debutto una serie di novità tecnologiche che la rendono davvero sicura. Stiamo parlando degli Adas, i sistemi di sicurezza attiva che sostengono il conducente durante la guida. Il livello raggiunto è il 2 di 5 della scala Sae, il massimo al momento consentito dalla legge.
Adas disponibili: ecco a cosa servono e come funzionano
La lista dei sistemi di assistenza alla guida ( Adas ) disponibili è davvero lunga. Partiamo dall'Adaptive Cruise Control con funzione Stop&Go che oltre a mantenere sempre costante la distanza di sicurezza dalla vettura davanti, in caso di incolonnamenti frena la vettura fino all'arresto, per farla poi ripartire automaticamente non appena possibile.

A questo si aggiunge il Lane Positioning Assist per mantenere automaticamente il veicolo all'interno della propria corsia di marcia, il Park Assist che aiuta a gestire automaticamente le operazioni di parcheggio. Ovviamente è disponibile anche l'Active Safety Brake, ovvero la frenata automatica di emergenza che rileva sia pedoni che ciclisti, anche di notte e fino a 140 km/h.

Loading...

Accanto a questi, il Lane Keeping Assist per l'avviso di superamento involontario delle linee di corsia e con correzione attiva della traiettoria sullo sterzo, il Driver Attention Alert che rileva la distrazione del guidatore attraverso le analisi dei micromovimenti del volante, ma anche l'High Beam Assist per la commutazione automatica di abbaglianti e anabbaglianti. Non manca poi lo Speed Limit Detection che legge i cartelli stradali con suggerimento dei limiti di velocità. Completano il pacchetto di dotazioni ottenibili su Nuova 208 l'Extended Traffic Sign Recognition, un sistema che rileva i cartelli stradali di Stop e Senso vietato e l'Active Blind Corner Assist, un aiuto tecnologico che monitora l'angolo cieco alle spalle dell'auto correggendo attivamente la traiettoria del veicolo qualora ci fosse un veicolo in fase di sorpasso.
Nel video una dimostrazione di come funzionano tutti questi sistemi di assistenza alla guida.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti