Stellantis

Peugeot 308, debutta la terza generazione. È anche ibrida plug-in

Il brand francese di Stellantis ha scelto la berlina a 5 porte come primo modello col marchio inedito. Ma sono previsti anche due powertrain plug-in e c'è una evoluzione del sistema di infotainment. Sarà in vendita in autunno a prezzi ancora da definire.

di Corrado Canali

4' di lettura

Debutta la terza serie della Peugeot 308. Ed è una rivoluzione: cambia anche il logo del brand del Leone ben visibile sul cofano. La vettura si svela per ora nella versione cinque porte, ma successivamente arriverà anche la station wagon. La berlina quanto a dimensioni risulta più lunga di 110 mm rispetto al modello uscente per una lunghezza totale è di 4.367 mm, mentre l'altezza si riduce di 20 mm fino a 1.441 mm, la larghezza è di poco superiore fino a 1.852 e il passo risulta di 2.675 mm. Il bagagliaio, invece, offre da 412 (361 per la Hybrid) a 1.323 litri di capacità.

A migliorare è anche l'efficienza della 308

Le modifiche alle dimensioni hanno contribuito anche a migliorare l'efficienza della vettura tanto che ora grazie anche alle appendici aerodinamiche inserite nell'insieme si è raggiunto un Cx di 0,28. Oltre a questo tutti i modelli offrono di serie gruppi ottici a Led anteriori e posteriori, con i Matrix Led opzionali.

Loading...
Nuova Peugeot 308, tutte le foto della terza generazione

Nuova Peugeot 308, tutte le foto della terza generazione

Photogallery26 foto

Visualizza

Lo stile riprende quello portato al debutto dalla 208

Ovviamente, la 308 è ora più strettamente correlata visivamente ai nuovi modelli Peugeot tra cui la 208, la 508, la 2008 e la 3008, con un frontale che è caratterizzato dalle luci diurne a LED con gli artigli del marchio, dei fari sottili e una griglia anteriore con nuovo stemma del marchio ampio. Il nuovo logo che nasconde il sensore radar degli ausili alla guida, apparirà per primo sulla 308, prima di essere distribuito a tutti i modelli e concessionarie Peugeot in tutto il mondo nei prossimi anni.

Aerodinamica migliorata il cx è di 0,28

Questo focus è particolarmente evidente nel design della parte posteriore, che presenta uno spoiler molto più prominente rispetto a quello della vettura in uscita e una piega netta di canalizzazione dell'aria, continuata dai lati, integrata nella barra luminosa avvolgente. Il 308 ha un coefficiente di resistenza aerodinamica leggermente migliorato, come risultato delle sue nuove proporzioni.

Aggiornati l'infotaiment i-Connect

La 308 porta al debutto l'infotainment i-Connect e una versione ulteriormente aggiornata dell'i-Cockpit. Sulle versioni più ricche, la strumentazione con display da 10” guadagna la grafica 3D che può essere riconfigurata integrando anche la mappa di navigazione, mentre l'infotainment è gestito da un secondo schermo da 10” che abbandonata i tasti fisici e passa a quelli a sfioramento riprogrammabili, mantenendo al suo interno anche la gestione della climatizzazione.

Interni evoluti all'insegna della funzionalità

La plancia, infine, è stata ridisegnata risistemando le bocchette di aerazione anteriori, aggiungendo quelle posteriori e abbandonando la leva del cambio automatico, sostituita dai comandi digitali, che sono affiancati nella console centrale dal selettore delle modalità di guida e dall'alloggiamento per la ricarica wireless dello smartphone per creare maggiore spazio per altri oggetti. Gli interni sono caratterizzati anche da soluzioni premium come l'illuminazione a Led con otto tonalità selezionabili, da inserti di metallo, pelle o Alcantara e dai sedili opzionali con certificazione Agr con funzione massaggio.

Otto profili di personalizzazione disponibili

L'infotainment i-Connect permette di salvare otto profili personalizzati e di connettere due telefoni bluetooth contemporaneamente, inoltre la funzione mirroring è gestita in modalità wireless. La grafica e la struttura dei menù sono state totalmente riprogettate per migliorare la comprensione delle funzioni e la semplicità di utilizzo seguendo le logiche tipiche degli smartphone. La navigazione fornita da TomTom include l'aggiornamento over-the-air delle mappe, mentre con il comando “Ok Peugeot” è possibile richiamare l'assistente virtuale. L'impianto audio Focal opzionale da 690 Watt offre 12 canali e una gestione digitale dei segnali pensata espressamente per questo modello.

Pacchetto completo di assistenti alla guida

Con il pacchetto Drive Assist 2.0 la Peugeot 308 può offrire alcuni dei più avanzati Adas disponibili: l'Adaptive Cruise Control con funzione Stop&Go, il Lane Change attivo da 70 a 180 kmh, il Curve Speed Adaptation che riduce la velocità in prossimità delle curve quando è impostato il cruise control, la retrocamera a 180 gradi, il Blind Spot Monitoring e il Rear Traffic Alert. Sono previste anche funzioni secondarie come il parabrezza riscaldabile, il sistema Keyless completo e la regolazione automatica degli specchietti retrovisori all'inserimento della retromarcia.

Motorizzazioni termiche più due plug-in

La piattaforma rimane la modulare Emp2 già utilizzata dal modello uscente: il telaio è stato però ulteriormente evoluto e la gamma dei propulsori si amplia offrendo ora modelli benzina, diesel e ibridi. Al lancio, la gamma comprenderà le varianti 1.200 cc Puretech da 110 e 130 cv benzina, 1.500 cc BlueHdi da 130 cv turbo diesel e le Plug-in Hybrid 180e-EAT8 e 225 e-EAT8, rispettivamente da 180 e 225 cv. Il cambio manuale sarà offerto soltanto per alcune varianti benzina e diesel, mentre è di serie sulle due ibride.

In futuro anche un'ibrida performante da 300 cv

Le due ibride condividono il motore Puretech in due step di potenza da 150 e 180 CV abbinato a un'unità elettrica da 110 CV alimentata da batterie da 12,4 kWh. Entrambe le opzioni ibride sono a trazione anteriore, ma si prevede che una versione più hot delle due ibride sarà realizzata da Peugeot Sportcon le quattro ruote motrici oltre a prevedere una potenza complessiva di circa 300 cv e delle prestazioni sostanzialmente migliorate.

Percorrenza in elettrico e ricarica delle plug-in

La Casa francese dichiara una percorrenza elettrica di 60 km, mentre per la ricarica sono necessarie dalle 2 alle 7 ore in base al sistema disponibile. Il caricabatterie di bordo di serie è da 3,7 kW ma a richiesta si può avere quello da 7,4 kW adatto alle Wallbox. Per rassicurare i clienti che decideranno di entrare nel mondo delle plug-in hybrid la Peugeot mette a disposizione una serie di strumenti: l'Easy-Charge che include l'assistenza e la verifica per l'installazione della Wallbox e l'accesso alla rete Free2Move a livello europeo, l'Easy-Care con garanzia estesa per le batterie con una certificazione sullo stato d'uso al momento della rivendita e l'App MyPeugeot con funzionalità per il controllo dell'autonomia, della ricarica e della pre-climatizzazione.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti