Brv

Peugeot 308 elettrica, tutto quello che c’è da sapere sulla media a zero emissioni

La variante a batteria sarà più potente, più efficiente e avrà un’autonomia superiore rispetto agli attuali modelli 100% elettrici del brand di Stellantis, la e-208 e la e-2008

di Corrado Canali

3' di lettura

Peugeot ha svelato le prime specifiche tecniche della 308 elettrica in vendita nel 2023.

La e-308, questo è il nome del modello, si andrà ad aggiungere alle varianti a motore termico, benzina e diesel oltre che plug-in per completare la gamma della media esarà disponibile quando arriverà sul mercato nel corso dell’anno prossimo sia per la berlina a 5 porte che anche per la station wagon.

Loading...

Come gli altri modelli elettrici della gamma Peugeot l'e-308 il motore elettrico, il sistema di ricarica di bordo e la pompa di calore sono collocati sotto il cofano. 

La batteria, invece, si trova sotto il pavimento, in particolare sotto i sedili, mentre lo spazi utile del bagagliaio rimane delle stesse dimensioni previste per la versione ibrido plug-in della 308.

L’autonomia dell’elettrica sarà di circa 400 km

L'e-308 sarà disponibile a trazione solo anteriore e verrà fornita con una sola opzione di trasmissione, il cambio automatico a 8 rapporti. Avrà una batteria da 400 Volt con una capacità utilizzabile di 50 kWh. Il motore offre 154 cv, 20 cv in più rispetto alla e-208, in compenso il peso di 1.600 kg è lo stesso della versione plug-in hybrid. La batteria è solo 4 kWh più capace di quella della e-208, ma Peugeot afferma che la nuova chimica dell'accomulatore NMC con più nichel e meno magnesio e cobalto, oltre ad una pompa di calore per riscaldare l'abitacolo con meno consumo della batteria garantirà un’autonomia di 400 km.

L'elettrico offerto sia per la 5 porte che per la SW

Il sistema di batterie da 400 V può ricaricare fino a 100 kW in corrente continua, il che garantirà un recupero di circa 11 km al minuto e ripristino dal 10 all'80% in appena 30 minuti. Da una wallbox dovrebbe essere in grado di ricaricarsi completamente in cinque ore. Sarà, infine, possibile anche la ricarica monofase da 7kW. La buona notizia è che Peugeot 308 offrirà la propulsione a batteria anche per la station wagon e dunque fornirà una prima alternativa alla MG 5, la sola station wagon ad emissioni zero che è attualmente sul mercato.

Quanto allo stile cambierà ma di poco soltanto nel frontale

Esteticamente non ci saranno sostanziali modifiche rispetto alle attuali versioni termiche o plug-in ad eccezione del frontale che sarà specifico per l’elettrica. Invariato anche l’abitacolo che presenterà le stesse notevole finiture, l’identico volante piccolo e collocato in basso, come pure strumentazione 3D e un sistema multimediale provvisti di tasti personalizzabili già introdotti sugli attuali modelli. Anche per quanto riguarda l’abitabilità per i passeggeri, non sono previste particolari sorprese: l’offerta a bordo sarà la stessa, mentre lo spazio del bagagliaio, come detto, sarà quella della versione ibrida ricaricabile.

Opel Astra Sports Tourer

La vendite dell'elettrica in linea con la plug-in

L'auto è ancora un pò lontana dal mercato, ma Peugeot si aspetta che rappresenti una grossa fetta della vendite di 308. Se il plug-in vale già oggi oltre il 20% degli ordinativi, la versione elettrica secondo Peugeot potrebbe garantire la stessa quota. La Casa francese ha confermato che la strategia di offrire diverse soluzioni di motorizzazioni è un successo commerciale. Tornando all’offerta di elettriche il brand ha, infine, aggiunto che a dicembre del 2021 le elettriche hanno rappresentato il 20% delle sue vendite complessive in Europa.

DS4

La stessa piattaforma elettriche anche per Opel Astra e DS4

L’avvio della produzione della nuova e-308 è previsto per il mese di luglio del 2023 per delle consegne sul mercato stimate poco dopo. Il prezzo è ancora top secret e sarà annunciato probabilmente soltanto alla vigilia del lancio. La stessa architettura a batteria introdotta dalla 308 verrà in seguito condivisa anche da due altri modelli di altrettanti brand del gruppo Stellantis, si tratta dalla Opel Astra e dalla DS4, ma la Peugeot sarà la prima delle altre a debuttare sul mercato. Del resto il gruppo nato dalla fusione fra Fca e Psa ha in più di una occasione confermato di volere elettrificazione della piattaforma EMP2.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti