Bilanci

Phillips continua il successo in Asia e chiude un anno con risultati record

La joint venture con la cinese Poly Auction dà una spinta ai risultati, rafforzato l'impegno nella regione Asia-Pacifico con l'apertura di una nuova sede ad Hong Kong in autunno

di Maria Adelaide Marchesoni

3' di lettura

Phillips, come le rivali Christie's e Sotheby's, chiude il 2021 con risultati record. Per la prima volta in 225 anni di storia supera il miliardo di dollari di vendite e il ceo Stephen Brooks nel comunicare i dati ha sottolineato che tutte “le sei tipologie di vendite hanno raggiunto nuovi traguardi e anche le private sale hanno superato nettamente i livelli pre-pandemici”. I numeri del 2021 evidenziano, rispetto al 2019, un volume d'affari in crescita del 32% a 1,2 miliardi di dollari con il segmento aste che ha raggiunto 993,3 milioni di dollari (+35% rispetto al 2019) e un tasso di vendita del 91%, che la casa d'asta definisce “tra i più elevati del settore”.
Tra i segmenti maggiormente performanti quello degli orologi con vendite white gloves nelle aste a Ginevra, Hong Kong e New York raggiungendo un totale annuale di 209,3 milioni di dollari. Inoltre, con 172,5 milioni di dollari, è stato raggiunto il totale più alto nella storia dell’azienda con le vendite serali e diurne del 17-18 novembre di arte contemporanea e del XX secolo a New York.

Nuovi clienti e sviluppo digitale

Nell'anno la casa d'aste ha conseguito un risultato sorprendente anche sul fronte dello sviluppo del digitale: vendite online con 44mila nuovi account creati e lotti venduti solo online aumentati del 417% dal 2019 e del 68% dal 2020, segnando un anno record per il canale. Phillips ha dichiarato che il 50% degli acquirenti delle aste online e dal vivo erano nuovi, trainati in particolare dalle vendite di NFT, con l'88% di nuovi offerenti nel corso della prima vendita NFT lo scorso aprile quando è stato proposto «Replicator» di Mad Dog Jones aggiudicato per 4,1 milioni di dollari.

Loading...

Continua il successo ad Est

Nel 2021 Phillips ha registrato un anno record in Asia con vendite in asta a Hong Kong per oltre 2,1 miliardi di HK$ (270 milioni di dollari), circa il doppio dell'anno precedente, grazie anche della collaborazione con la cinese Poly Auction: la partnership stretta per beneficiare dell’ascesa del mercato pan-asiatico, regione d’acquisto dominante nel mercato globale dell’arte con interessanti tassi di crescita.
Nel 2021 dei primi dieci lotti di arte contemporanea venduti da Philips cinque sono andati ad acquirenti asiatici come «Crab’s Claw Ginger Hawaii» di Georgia O’Keeffe aggiudicato nella New York Evening Sale of 20th Century & Contemporary Art dal Long Museum di Shanghai per 7,75 milioni di dollari, rispetto alla stima compresa tra 4 e 6 milioni di dollari. Le aste in associazione con Poly Auction, oltre a continuare ad offrire una selezione di opere dal periodo impressionista ai giorni nostri, hanno continuato a far leva su una nuova generazione di artisti molto apprezzati con incremento dei valori e risultati record. La strategia è proseguita con un'offerta di opere di artisti ultra-contemporanei con la nuova serie d’aste ULTRA/NEO.

Nuova sede

I successi conseguiti nell'area hanno portato a rafforzare l'impegno nella regione Asia-Pacifico, con l'apertura prevista nell'autunno del 2022 di una nuova sede nella WKCDA Tower situata nel West Kowloon Cultural District di Hong Kong con uno spazio espositivo permanente appositamente costruito e una sala d’asta che consentirà di organizzare eventi e incanti tutto l’anno. La WKCDA Tower, che ospita il quartier generale della West Kowloon Cultural District Authority, l’M+, il primo museo globale asiatico per la cultura visiva contemporanea con le collezioni di arte, design e architettura del XX e XXI secolo, e la Conservation and Storage Facility dell’M+, sono stati progettati dallo studio di architettura Herzog & de Meuron in collaborazione con TPF Farrells e Arup.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti