STRATEGIE CONTRO LA CRISI

Piattaforme gratis e supporto: la spinta dall’alleanza con il tech

Da Nord a Sud, agenzie web e software house hanno messo a disposizione le proprie competenze per distruggere la barriera tecnologica che spesso rappresenta un limite per i piccoli esercenti

di Marta Casadei

Reddito di emergenza per colf e lavoratori a termine non rinnovati

Da Nord a Sud, agenzie web e software house hanno messo a disposizione le proprie competenze per distruggere la barriera tecnologica che spesso rappresenta un limite per i piccoli esercenti


3' di lettura

Software house, agenzie di web marketing, società che - di norma - si occupano di welfare aziendale. L’altra faccia del riscatto dei piccoli esercenti ai tempi del Covid-19 è fatta di realtà, più o meno piccole, che operano nel segmento tech. E, di fronte all’emergenza in corso, hanno messo a disposizione gratuitamente competenze e strumenti, abbattendo la barriera tecnologica che spesso rappresenta il primo e insormontabile ostacolo al mondo delle vendite online.

Sito gratis su misura

Loading...

Tra le vicende che danno forma a questo circolo virtuoso che attraversa la penisola da Nord a Sud c’è quella di Ad un metro, piattaforma creata dalla web agency veronese Webmotion: «Appena cominciata l’emergenza - racconta Nicola Rocca - abbiamo cominciato a notare post di piccole botteghe che invitavano a contattarle via WhatsApp per consegne a domicilio. Noi facciamo siti e-commerce e campagne web: in 24 ore abbiamo messo in piedi il progetto che offre gratuitamente per tutta la quarantena ai piccoli esercenti una piattaforma online dove mettere in vendita i propri prodotti». Il feedback è stato positivo: «In un giorno abbiamo ricevuto 50 richieste. A cosa succederà dopo non abbiamo ancora pensato, ma l’idea è di estendere la gratuità per aiutare le piccole realtà a ripartire», conclude Rocca.

L’alleanza con i Comuni

Dal Veneto alla Puglia, la vicenda è simile ed è mossa dalla voglia di mettere la tecnologia “al servizio”: Tape Code, società di sviluppo software di Nicola Perrini e Vito Tafuni, programmatori di Alberobello e Altamura, ha creato Portamelo.it, una piattaforma che segnala, Comune per Comune, gli esercizi commerciali che consegnano a domicilio. «L’idea ci è venuta perché un’amica non riusciva a trovare cibo per cani: abbiamo creato la piattaforma e abbiamo cominciato a proporla anche ai Comuni, con l’intento di dare una mano. il sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha presentato l’iniziativa sui social e ha fatto da volàno». Per ora su Portamelo.it si trovano gli esercenti che fanno consegne nei Comuni della Puglia: «Abbiamo ricevuto rischieste di iscrizioni da tutta Italia, Roma compresa», chiosa Tafuni.

Consegne locali in tutta Italia

Se queste piattaforme si stanno sviluppando, per ora, localmente, Iorestoacasa.delivery ha già un “respiro” nazionale. A crearla è stata Ennevolte, società di welfare aziendale di Milano, in collaborazione con Loud Digital: «Sulle chat di gruppo hanno iniziato a girare i numeri di telefono di negozi di quartiere che offrivano delivery. Noi di solito di occupiamo di convenzioni con le aziende, così abbiamo deciso di dare una struttura a questi contatti locali, attraverso una piattaforma che potesse offrire un servizio a chi deve fare la spesa e, al contempo, un’opportunità ai negozianti: quella di prendersi cura di chi vive nel loro territorio», spiega Corrado Tonello, ideatore dell’iniziativa e ceo di Ennevolte. Attualmente i 16 dipendenti della società stanno lavorando pro bono all’iniziativa che mette in vetrina botteghe alimentari, ma anche edicole, erboristerie, ristoranti in tutta Italia: «Una situazione così negativa come quella ch stiamo vivendo può essere la chance per rivalutare i negozi di quartiere. Stanno dimostrando di essere un’alternativa valida alla supply chain che conosciamo e usiamo di frequente, come la Gdo».

Per approfondire:
Emergenza alimentare, entro martedì i 400 milioni ai Comuni per i buoni spesa
Dalle colf ai precari non rinnovati: ecco a chi guarda il reddito d'emergenza

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti