ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùPetroliferi

Piazza Affari premia Eni, per gli analisti un trimestre «decisamente sopra le attese»

Il gruppo ha chiuso il periodo gennaio-marzo con risultati trainati dai numeri dell'Exploration & Production. L'utile netto è balzato a 3,58 miliardi dagli 856 milioni del primo trimestre 2021 e il dato "adjusted" a 3,27 miliardi

di Paolo Paronetto

(ANSA)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - I conti trimestrali migliori delle previsioni sostengono Eni a Piazza Affari. Il gruppo ha reso noto di aver chiuso il periodo gennaio-marzo con risultati in forte crescita trainata dai solidi numeri dell'Exploration & Production. L'utile netto è balzato a 3,58 miliardi dagli 856 milioni del primo trimestre 2021 e l'utile netto "adjusted" a 3,27 miliardi da 270 milioni. L'ebit "adjusted" consolidato vola a 5,19 miliardi, in crescita del 300% rispetto allo stesso periodo del 2021. La performance, sottolinea Eni, è stata trainata dai «solidi risultati della E&P con un ebit "adjusted" di 4,38 miliardi, un incremento di 3 miliardi rispetto al primo trimestre 2021 dovuto alla capacità di catturare il rilevante aumento dei prezzi di realizzo delle produzioni equity (+70% in media)». La produzione di idrocarburi del trimestre è stata di 1,65 milioni di barili equivalenti al giorno, in calo del 3%, livello coerente con la guidance dell’anno, confermata a 1,7 milioni.

Per analisti, trimestre «decisamente superiore alle attese»

L'a.d. Claudio Descalzi ha commentato i risultati sottolineando «la solidità e resilienza in un contesto di estrema volatilità dei prezzi e di incertezza a causa della guerra in corso e delle tensioni internazionali». I numeri del trimestre sono «decisamente superiori alle attese», notano gli analisti di Equita, che si concentrano anche sul miglioramento dell'outlook relativo alla generazione di cassa. «Riteniamo che il set di risultati significativamente migliori delle attese abbia implicazioni positive per il titolo - aggiungono -. La qualità degli utili è confermata dalla generazione di cassa superiore alle nostre attese». La sim ha una raccomandazione "buy" su Eni con target price a 18 euro. Di risultati «decisamente superiori alle stime» parlano anche Intesa Sanpaolo e Banca Akros, che confermano i giudizi, rispettivamente "add" e "buy".

Loading...


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti