Filiere

Piccoli e green: anche il lanificio pratese Nova Fides lancia un minibond

Un prestito obbligazionario di sei anni sottoscritto da UniCredit servirà ad acquistare nuovi macchinari per accorciare i tempi di lavorazione

di Silvia Pieraccini

2' di lettura

La sostenibilità è entrata ormai da tempo nelle collezioni delle aziende di moda ma anche negli strumenti di finanziamento che esse utilizzano, sotto forma di interessi agganciati al raggiungimento di obiettivi di risparmio energetico e idrico, riduzione delle emissioni di anidride carbonica, incremento dei materiali riciclati, miglioramento dei rating Esg (environmental, social, governance).

Se però finora linee di credito e bond “green” sono stati appannaggio soprattutto dei grandi marchi, da Prada a Moncler, da Chanel a Burberry, da H&M a Adidas, adesso l'interesse cresce anche nelle piccole aziende e, soprattutto, contagia la filiera a monte, quella tessile.

Loading...

È il caso del lanificio Nova Fides di Montemurlo (Prato), produttore di tessuti per abbigliamento uomo, donna e bambino per catene come Zara, Mango, H&M, Cos, che ha appena emesso un minibond da 4 milioni di euro sustainability linked: gli interessi sono agganciati a obiettivi di sostenibilità tra cui il miglioramento del rating Esg elaborato dall’agenzia internazionale EcoVadis (oggi il punteggio del lanificio è 59, l'obiettivo è salire a 66 entro il 2023), riducendo le emissioni e l’impatto ambientale e aumentando l’impegno in materia di responsabilità sociale, sia dentro l’azienda che lungo la filiera di fornitura.

Flessibilità e processi da velocizzare

Il prestito obbligazionario, della durata di sei anni, è stato sottoscritto da UniCredit e servirà a Nova Fides per sviluppare la produzione, riorganizzando e rafforzando (con l’acquisto di nuovi macchinari) il reparto di tessitura e con tutta probabilità - la valutazione è in corso - a internalizzare altre fasi di lavorazione come la tessitura a campione e l’orditura.

«Il mercato è in ripresa - spiega Claudio Calabresi titolare col fratello Paolo dell’azienda fondata dal padre nel 1971 - ma in questa fase post-Covid richiede consegne velocissime: oggi avere i nostri telai è una fortuna perché sarebbe stato difficile eseguire le lavorazioni in tempi così stretti». A spingere il fatturato di Nova Fides, che quest’anno supererà di quasi il 10% i livelli pre-Covid di 21,5 milioni di euro, sono proprio le collezioni sostenibili, che ormai dominano la produzione: sia i tessuti al 100% riciclati (di lana e fibre sintetiche), prodotti con maglie post-consumo grazie alla consolidata filiera pratese specializzata nel recupero; sia la nuova linea “Undyed” di tessuti colorati ma non tinti, realizzati utilizzando fibre già colorate naturalmente come la lana moretta, il cammello, il cotone e il katok (chiamata anche “lana vegetale”), che permettono di risparmiare processi di tintura, acqua e energia e sono dunque ad alta sostenibilità.

Il successo della collezione Undyed

Sembra la scoperta dell'acqua calda, fatta peraltro poco prima del Covid e sviluppata nel 2020, durante la pandemia: il mercato l'ha subito apprezzata e la collezione Undyed vale già il 15% del fatturato. «Il minibond servirà anche a potenziare le strategie di sostenibilità – aggiunge Claudio Calabresi - e a sviluppare la capacità di comunicare al consumatore finale quello che facciamo e come lo facciamo». Il primo passo è stato il co-marketing fatto col marchio di abbigliamento Mango, che ha comprato da Nova Fides tessuti in lana moretta: un qr code applicato sui capi da scannerizzare col telefonino permette di sapere chi e come ha prodotto quelle stoffe.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti