Ripartenza

Pil italiano batte Germania, Francia e media euro. Meglio solo la Spagna

I dati del secondo trimestre diffusi dall’Istat registrano una crescita superiore alle altre grandi economie

di Carlo Marroni

(MarcoBagnoli Elflaco - stock.adobe.com)

1' di lettura

Pil a sorpresa. Nel secondo trimestre del 2021 l'Istat stima un aumento del 2,7% del 2,7% rispetto al trimestre precedente e del 17,3% in termini tendenziali rispetto allo stesso mese del 2020, quando crollò di più del 12%. Un dato molto forte spinto da industria e servizi, che supera di slancio la crescita media dei 19 paesi dell'euro, co un pil salito del 2% e dell’1,9% nella Ue-27 rispetto al trimestre precedente. E’ la stima flash di Eurostat. Nel primo trimestre era sceso di 0,3% nella zona euro e di 0,1% nella Ue-27. In Italia schizza a +2,7%, dal +0,2% dei primi tre mesi dell’anno.

Francia più vicina ai livelli pre-crisi

Italia senz'altro meglio della Francia: L’economia francese è rimbalzata nel secondo trimestre, con un aumento dello 0,9% del Pil, un po’ meglio del previsto, in un periodo segnato sia dal terzo confinamento che dalla graduale revoca delle restrizioni. Il Pil “si avvicina al livello pre-crisi”, sottolinea l’Istituto nazionale di statistica, che indica di aver rivisto leggermente al rialzo l’evoluzione del Pil nel primo trimestre, ora stimata stabile, e non in calo dello 0,1%, come rilevato a fine maggio.

Loading...

Germania scongiura la recessione. Bene la Spagna

Bene, ma senza strappi anche il Pil tedesco che cresce dell’1,5% rispetto al trimestre precedente. La Germania in questo modo scongiura la recessione dopo la battuta d’arresto di inizio d’anno dovuto alla pandemia. Chi va molto bene è la Spagna (che ha un'economia di circa la metà di quella italiana) cresciuta del 2,8% nel secondo trimestre rispetto ai tre mesi precedenti. Su base annua il Pil ha registrato un incremento del 19,8%, rispetto al calo del 4,2% registrato nel trimestre precedente.


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti