design

Pininfarina festeggia i 90 anni tra auto cult e passione per il design

Nasce a Torino il 22 maggio del 1930 c - Oggi il Gruppo guarda al futuro della mobilità elettrica e della guida autonoma

di Filomena Greco

default onloading pic
1985, Sergio Pininfarina e una Ferrari Testarossa

Nasce a Torino il 22 maggio del 1930 c - Oggi il Gruppo guarda al futuro della mobilità elettrica e della guida autonoma


2' di lettura

Parte della storia del design e dell’industria italiana. Pininfarina compie novant’anni e lo fa on air, come l’allarme pandemia prevede. Fondata il 22 maggio del 1930 da Battista «Pinin» Farina come Società Anonima Carrozzeria Pinin Farina, oggi l’azienda piemontese ha allargato il suo campo d’azione anche all’architettura, accanto a al mondo dell’auto e al design industriale, ha una proprietà straniera ma si porta dietro la stessa identità di sempre, come dice il presidente Paolo Pininfarina, «proiettata all’innovazione».

Estetica, eleganza, stile: Pininfarina ha firmato alcuni dei modelli più iconici nella storia dell’automobilismo e rappresenta una delle massime espressioni del design italiano. Quel design che resta al centro della storia industriale del Gruppo, che ha attraversato momenti belli e momenti brutti, «uscendone sempre migliorato». Design di oggetti ma soprattutto design di esperienze come sottolinea il ceo Silvio Angori quando elenca alcune delle soluzioni che hanno fatto storia: quando Battista «Pinin» Farina disegnò le porte della Florida II negli anni Cinquanta con un’apertura non convenzionale, pensò a come rendere più semplice entrare nella vettura, e così negli anni Settanta, con la Sigma Grand Prix, si puntò alla sicurezza dei piloti mentre nel Duemila con il modello Sintesi «abbiamo immaginato l’auto del futuro, in cui il guidatore può interagire con il mondo circostante».

Pininfarina, tra auto iconiche e design festeggia i suoi novant'anni

Pininfarina, tra auto iconiche e design festeggia i suoi novant'anni

Photogallery23 foto

Visualizza

Nel suo novantesimo compleanno Pininfarina lancia un concorso, un international concept, per giovani designer, i designer del futuro. Disegnare la mobilità del futuro resta una delle sfide per il Gruppo nato a Torino e che oggi resta fortemente proiettato sui mercati internazionali, grazie anche alla proprietà degli indiani di Mahindra. Ma immaginare gli spazi architettonici con chiavi nuove, in grado di integrare gli spazi interni alla casa e offrire sicurezza in tutti gli altri luoghi, apre nuove possibilità ai designer.

Lo sviluppo della mobilità elettrica rappresenta uno dei driver per Pininfarina, accanto alle opportunità collegate alla guida assistita, tutte da disegnare. Il Gruppo guidato da Angori ha siglato una collaborazione strategica con Bosch e Benteler per fornire alle case automobilistiche nuove piattaforme modulari per veicoli elettrici, inoltre gli ingegneri e i designer di Pininfarina hanno firmato insieme a Green Motion il progetti di Residenza, la prima stazione di ricarica fche punta a incidere sul mercato con nuove funzionalità e ridefinendo gli standard estetici.

E per anticipare il futuro dell’auto a guida autonoma Pininfarina ha sviluppato un dimostratore multisensoriale capace di anticipare l’esperienza a bordo. Si chiama AutonoMIA ed è una piattaforma basata su intelligenza artificiale e 5G, con tecnologie tattili, sensori e interfacce naturali. Uno strumento che i designer potranno usare per seguire l’evoluzione della guida del futuro e accelerare lo sviluppo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...