social network

Pinterest apre ufficio a Milano: «Più vicini al Made in Italy»

di Antonio Larizza


default onloading pic

3' di lettura

Pinterest apre un ufficio a Milano per lavorare a stretto contatto con gli inserzionisti e le agenzie italiane. La notizia arriva insieme all’annuncio con cui il social network che si definisce «motore di scoperta visiva» rende noto che, da oggi, i contenuti sponsorizzati del programma di advertising di Pinterest saranno disponibili anche in Germania, Austria, Spagna e Italia.

Più vicini al «Made in Italy»
Nell’ufficio di Milano Pinterest creerà un team di vendita dedicato al mercato italiano. «Non vediamo l’ora di iniziare a lavorare a stretto contatto con gli inserzionisti e i creativi italiani - spiega al Sole-24 Ore Adrien Boyer, Country Manager di Pinterest per Sud Europa e Benelux -. La cultura italiana del Made in Italy è naturalmente connessa al nostro modello di business, che fa leva sulla capacità di ispirare di servizi e prodotti». Una capacità che contraddistingue i brand italiani, da sempre. «Il nostro pubblico è interessato al cibo, al design, alla moda, ai viaggi: tematiche e contesti che in tutto il mondo sono associati all’idea del Made in Italy, inteso come brand globale in cui si identifica la creatività italiana», aggiunge Boyer.

Accesso a Pinterest Ads anche in Italia
Come conseguenza dell’annuncio, le aziende in Germania, Austria, Spagna e Italia avranno da oggi accesso a diverse tipologie di pubblicità e di opzioni di targeting per raggiungere, con il social network Pinterest, nuovi pubblici con contenuti sponsorizzati. Si tratta di un ulteriore passo per l’advertising di Pinterest in Europa, dopo il lancio del 2018 in Francia, primo Paese non anglosassone.

La sperimentazione con Ferrero

Nei mesi scorsi, Pinterest ha reso disponibili gli annunci pubblicitari a un ristretto gruppo di grandi clienti. Queste aziende, che includono REWE, Tchibo e Ferrero, hanno già avuto riscontri positivi utilizzando Pinterest Ads per raggiungere gli utenti della piattaforma che sono alla ricerca di ispirazioni per idee da provare o prodotti da acquistare.
Ferrero ha utilizzato video e Pin sponsorizzati (i Pin sono una sorta di segnalibri visivi: contengono infatti link a siti web, blog e negozi online) come parte di una campagna di awareness per Nutella. «Siamo entusiasti dei risultati della campagna - – spiega Lukas Wiener, Senior Digital Manager di Ferrero - e stiamo pianificando ulteriori investimenti su Pinterest. Tramite la piattaforma riusciamo a raggiungere le persone che cercano concetti o cose specifiche e che sono interessate a scoprire marche e prodotti. I Pin sponsorizzati ci hanno offerto l’occasione di approcciare ancora meglio questo pubblico».

Da oggi Pin sponsorizzati per tutti
La pubblicità su Pinterest aiuta le persone a scoprire idee di qualità e di loro interesse per agevolarle nella pianificazione della propria vita quotidiana. Le imprese possono utilizzare la piattaforma con campagne non a pagamento e, da oggi, anche con Pin sponsorizzatri. Con il lancio odierno, infatti, i Pin sponsorizzati saranno disponibili in 11 Paesi tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Canada, Francia, Irlanda, Nuova Zelanda, Germania, Austria, Spagna e Italia. Pinterest ha inoltre lanciato test ads nei Paesi Bassi, in Belgio, Portogallo e Svizzera come parte del programma di crescita internazionale.

Pinterest in Italia: 8 milioni di visitatori
Secondo le ultime rilevazioni ComScore, Pinterest in Italia può contare su 8 milioni di visitatori unici al mese che, ogni giorno, salvano oltre 2 milioni di Pin nella loro area personale. In Italia Pinterest è stato scelto da rivisite come GialloZafferano, Vogue Italia e Alfemminile. Attualmente gli argomenti di tendenza sono l’arredamento d’interni color giallo senape, ricette facili per la cena e il benessere.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...