ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBorsa e automotive

Pirelli in evidenza, dati su vendite sell-in fanno ben sperare per fine anno

Gli analisti di Equita sono positivi sul titolo del gruppo, su cui hanno emesso una raccomandazione «buy» con target di prezzo a 6,2 euro

di Eleonora Micheli

(IMAGOECONOMICA)

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pirelli & C in evidenza a Piazza Affari, con un rialzo arrivato anche oltre i due punti, mentre quello del FTSE MIB è più modesto. Da inizio anno le azioni del gruppo sono salite quasi del 18%, ma da metà agosto hanno perso smalto cedendo circa il 5%. Del resto risentono dell'incertezza sui volumi del settore auto, provocati dalla carenza di chip. Gli analisti di Equita sono positivi sui titoli di Pirelli, sui quali hanno emesso una raccomandazione «buy» con target di prezzo a 6,2 euro.

Gli esperti hanno confermato il giudizio anche alla luce dei dati di sell-in (vendite ai grossisti, ndr) di luglio sul mercato degli pneumatici. Dati che hanno evidenziato che sono andate bene le gomme HV, High Value, quelle più profittevoli sulle quali punta la società guidata da Marco Tronchetti Provera. Ebbene dai dati di sell-in è emerso che i volumi HV hanno sovraperformato lo standard sia in Europa (+8% verso +4%) che in Nord America (+14% contro +4%) e che sono superiori ai dati registrati nel 2019 per il settimo mese di fila. Gli analisti di Equita ritengono che in base ai dati sulle vendite, a questo punto la guidance di Pirelli possa essere confermata «in quanto l'impatto negativo dovuto alla mancanza di chip impatta più che altro il settore standard, che rappresenta circa un quarto del fatturato e molto meno in termini di margini».

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti