made in italy

Pirelli insieme a Ferrari per gli pneumatici di Monza SP1 e SP2

di Simonluca Pini

Ferrari Monza SP2

2' di lettura

Le Ferrari Monza SP1 e SP2 sono tra le regine indiscusse dell'edizione 2018 del Salone di Parigi. Le esclusive barchette nate dalla matita di Flavio Manzoni racchiudono un concentrato di novità, a partire dalla mancanza di qualsiasi sorta di cupolino. Tre le tante anteprime spicca la presenza di cerchi in lega da 21 pollici, montati per la prima volta su una supercar del Cavallino e soluzione che ha messo i tecnici Pirelli davanti a nuove sfide: offrire gli stessi livelli di rigidezza, comfort e prestazioni tipici delle vetture di Maranello.

Meno peso e più piacere di guida
Partendo da questa richiesta i tecnici della P lunga si sono messi al lavoro per realizzare una versione specifica di Pirelli P Zero, che oltre alla maggiore dimensione rispondesse a nuove esigenze di precisione di guida e di contenimento del peso. Infatti i P Zero anteriori hanno ricevuto il compito di riuscire a trasmettere fedelmente al pilota le sensazioni trasmesse dalla strada attraverso il volante, portando il piacere di guida ai massimi livelli. Sul fronte del peso invece di utilizzare i tradizionali rinforzi tessili, si è lavorato sulla riprogettazione del tallone. Questo ha permesso di mantenere la rigidezza laterale contenendo il peso, portando ad risparmio di 1,2 chilogrammi sui quattro pneumatici 275/30 R21 all'anteriore e 315/30 R21 al posteriore.

Loading...

Ferrari Monza SP1 e SP2, il debutto a Parigi delle fuoriserie da sogno

Photogallery26 foto

Visualizza

Pirelli, lunga partnership con Ferrari
Era il 1953 quando Alberto Ascari vinse due mondiali consecutivi di Formula 1 al volante della Ferrari 500, grazie anche agli pneumatici Pirelli Stelvio che equipaggiavano la sua monoposto. In 65 anni di storia il gommista milanese è stato un vero e proprio partner per l'azienda fondata da Enzo Ferrari, come nel caso della Ferrari F40 nel 1987. Per la V8 biturbo di Maranello Pirelli realizzò per prima volta una versione specifica di P Zero progettata sulle caratteristiche della F40, segnando così l'avvio delle gomme sviluppate su misura anche per impieghi stradali. Dopo l'F40 le principali supercar del Cavallino hanno montato le coperture italiane, come nel caso di F12tdf, LaFerrari e FXX-K.

Valore aggiunto di Pirelli è quello di realizzare le coperture a stretto contatto con i costruttori auto, offrendo così la migliore soluzione in base all'auto scelta. La divisione dedicata allo sviluppo e progettazione degli pneumatici per i brand ad “alte prestazioni” è Prestige Repl e OE, diretta da Giovanni Tronchetti Provera. Oltre alla partnership con i costruttori, la divisione segue lo sviluppo dei P Zero World, vere e proprie boutique dove acquistare e montare un pneumatico Pirelli diventa un'esperienza a 360 gradi. Dopo Los Angeles e Monaco di Baviera a fine settembre è stato inaugurato il P Zero World di Montecarlo, mentre il prossimo flagship store Pirelli sarà inaugurato a Dubai

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti