ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùGames

Playstation, in Uk class action da sei miliardi di sterline per abuso di posizione dominate

L’accusa è quella di addebitare ingiustamente una commissione del 30% su ogni gioco digitale o acquisto dal Playstation Store.

di L.Tre.

(Bloomberg)

3' di lettura

Nel Regno Unito è stata lanciata una class action da 5 miliardi di sterline pari a 6 miliardi di euro contro il colosso Sony per abuso di posizione dominante nella vendita del software utilizzato sulla sua piattaforma Playstation. L’azione legale è stata depositata presso il Competition Appeal Tribunal da Alex Neill, responsabile del sito di tutela dei consumatori Resolver, per conto di quasi 9 milioni di utenti di Playstation nel Paese. L’accusa rivolta al gigante giapponese è quella di addebitare ingiustamente una commissione del 30% su ogni gioco digitale o acquisto dal Playstation Store.

Come riportato nel sito creato ad hoc dall’accusa “Playstationyouoweu.co.uk”, la causa riguarda i possessori di una console che dal 19 agosto del 2016 hanno fatto acquisti sullo ’store’. Ogni persona potrebbe ricevere, in caso di vittoria di fronte alla giustizia inglese, un rimborso stimato tra le 67 e le 562 sterline.

Loading...

Il precende di Epic Games contro Apple.

In realtà Sony non è l'unica piattaforma che impone una commissione del 30%: La maggior parte dei principali store utilizza la stessa politica dei prezzi. La vicenda è antica e tira in ballo il ruolo delle grandi piattaformi digitali nell’economia dell’innovazione. L'ultima grande causa contro la commissione del 30% è stata intentata da Epic Games contro Apple. Come ricordiamo bene tutto era iniziata con la decisione di Tim Cook di rimuovere Fortnite dal suo App Store dopo che il l'editore aveva tentato di implementare il proprio metodo di pagamento, aggirando la capacità del negozio di riscuotere il 30% sulle microtransazioni del gioco. Il tribunale ha stabilito che Apple non poteva forzare le microtransazioni a passare attraverso l'App Store, ma ha anche affermato che Apple non violava la legge antitrust. La vicenda però è tutt’altro che chiusa. A ottobre inizia causa d’appella voluta sia da Apple che da Epic Games.

Intanto Playstation presenta il nuovo visore e controller ...

Intanto Playstation con due post su Twitter e Instagram ha presentato il visore di realtà virtuale PlayStation Vr2 di Sony annunciando che arriverà “all’inizio del 2023”. Le specifiche includono un display con risoluzione 4k e frequenza di aggiornamento tra 90 e 120 Hz. Non mancherà un campo visivo di 110 gradi e la tecnologia di ’rendering foveated’, che permette al visore di svolgere parte del lavoro di riproduzione delle immagini in arrivo dalla console connessa, per velocizzare il caricamento e ridurre al minimo i rallentamenti, evitando conseguenti problemi di disorientamento per gli utenti. Sony afferma che Ps Vr2 si collega alla console con un singolo cavo usb-c e che, al lancio, vedrà una scaletta di circa 20 giochi dedicati.. A differenza del visore PlayStation Vr originale, PS Vr2 non utilizzerà una videocamera collegata alla console per tenere traccia dei movimenti ma si baserà sul cosiddetto tracciamento “inside-out”, simile al Quest 2 di Oculus-Meta, con il quale sono le videocamere a bordo del visore a rilevare i movimenti. Ciò significa che Ps Vr2 sarà anche in grado di riprodurre l’ambiente circostante proprio come Project Cambria di Meta, atteso per la fine dell’anno. Ad oggi non si conosce ancora il prezzo.

Plystation DualSense Edge

Come non si conosce il prezzo del nuovo controller wireless dedicato a PlayStation 5. Si tratterebbe di una versione “pro” dell’attuale Dual Sense e si chiama DualSense Edge. In questo caso non c’è data di lancio.

...e aumenta il prezzo della Playstation 5

Peraltro proprio ieri 24 agosto Sony ha spiegato online che a causa della “difficile situazione economica globale”, aumenterà il prezzo della sua nuova console. La misura ha effetto immediato ma non riguarda gli Stati Uniti. In Italia invece per comprare una nuova PS5 occorrerà sborasare 549,99 oppure 449,99 euro per la Digital Edition (circa un 10% in più). Sempre di trovarne una.

Riproduzione riservata ©
  • Luca TremoladaGiornalista

    Luogo: Milano via Monte Rosa 91

    Lingue parlate: Inglese, Francese

    Argomenti: Tecnologia, scienza, finanza, startup, dati

    Premi: Premio Gabriele Lanfredini sull’informazione; Premio giornalistico State Street, categoria "Innovation"; DStars 2019, categoria journalism

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti