ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùImprese

Pmi lombarde protagoniste su Aim Italia

I numeri del mercato alternativo dei capitali dedicato alle imprese più piccole, creato da Borsa Italiana nel 2009

di Flavia Carletti

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor ) - La Lombardia fa la parte del leone su Aim Italia, il mercato di Borsa Italiana dedicato alle Pmi creato nel 2009. Su 141 società quotate (dati aggiornati a giugno 2021), le imprese lombarde sono 53. Per quanto riguarda la capitalizzazione, complessivamente le 141 società valgono 7,532 miliardi di euro, quando le 53 società con sede in Lombardia hanno una capitalizzazione complessiva di 3,106 miliardi di euro. Anche in fase di quotazione, emerge una maggiore attenzione degli investitori alle imprese lombarde. Complessivamente le Ipo delle società quotate su Aim Italia hanno raccolto sul mercato risorse per 4,3 miliardi di euro: di questi 3,4 miliardi sono quelli raccolti dalle 53 aziende della Lombardia. Questa la fotografia scattata nell’approfondimento realizzato da Radiocor in collaborazione con Lombardia Speciale, il sito di Regione Lombardia dedicato ai numeri dell’economia lombarda.

Quattro i principali settori di attività

Le imprese quotate su Aim Italia, un mercato che offre un percorso semplificato alla quotazione, rispetto al mercato MTA, requisiti minimi di accesso e adempimenti calibrati sulle Pmi, sono trasversali a livello settoriale ma a livello di “peso” sulla capitalizzazione complessiva sono quattro i settori principali: le aziende attive nel settore dei beni di consumo valgono 1,785 miliardi di euro, pari al 23% del totale, seguite da quelle tecnologiche (1,752 miliardi, 23%), l’industria (1,401 miliardi, 19%) e le società attive nel settore finanziario (1,164 miliardi, 15%). Questi quattro settori sono anche quelli più pesanti in termini di capitalizzazione tra le imprese lombarde, ma l’ordine è differente e la Lombardia vede al primo posto per capitalizzazione le imprese finanziarie – riflettendo anche la vocazione di Milano di capitale economica e finanziaria del Paese – che hanno un market cap di 1,010 miliardi di euro, pari al 33% del totale della capitalizzazione delle società con sede nel territorio lombardo. Al secondo posto ci sono le imprese attive nel settore dei beni di consumo (436 milioni, 14%), seguite dall’industria (435 milioni, 14%) e subito fuori dal podio le imprese tecnologiche (414 milioni, 13%).

Loading...

Con crescita Aim, diffusa cultura dell'equity tra Pmi

Per la crescita delle Pmi, il mercato Aim Italia in questi anni ha svolto un ruolo importante in quanto ha permesso di avvicinare queste imprese più piccole al mercato di capitali e ha contribuito a diffondere la cultura dell’equity; ha avvicinato gli investitori a opportunità di investimento in società di minori dimensioni e con ambiziosi piani di crescita; ha permesso di creare una filiera di advisor specializzati nella consulenza alle Pmi per l’accesso al mercato dei capitali; ha sensibilizzato le istituzioni sull’importanza della finanza alternativa per generare crescita, innovazione, occupazione.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti