ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa cerimonia alla Bocconi

Pnrr, von der Leyen: primo impatto ben visibile in Italia. Da Repower Ue 9 miliardi

Così la presidente dell’Ue Ursula von der Leyen all’Università Bocconi di Milano

(ANSA)

2' di lettura

Il primo impatto del Pnrr in Italia è «ben visibile». Lo afferma la presidente dell’Ue Ursula von der Leyen all’Università Bocconi di Milano (che celebra i 120 anni e saluta il presidente Mario Monti, che cede il testimone al suo vice Andrea Sironi) sottolineando che «il fondo NextGenerationEU da 800 miliardi di euro prevede di dare impulso e modernizzare l’economia europea e con l’Italia forma un connubio perfetto». «L’Italia - aggiunge - sta ricevendo oltre 190 miliardi di euro per gli investimenti e le riforme, ne ha già riucevuti quasi 67 e il loro impatto sta iniziando ad essere ben visibile».

Gas, von der Leyen: alia capofila sul price cap

Molti gli elogi all’Italia da parte della presidente della commissione Ue. «Abbiamo proposto un meccanismo di correzione del mercato del gas, il cosiddetto ’price-cap’ e l’Italia lo ha chiesto fin da subito» ha sottolineato von der Leyen spiegando che «ci consentirà di prevenire i rialzi eccessivi di prezzo, tagliando la manipolazione e la speculazione». «Ora - ha aggiunto - gli Stati Membri stanno discutendo su come adattarlo a tutta l’Europa»

Loading...

«Sul gas Italia esempio perfetto»

Non solo. L’Italia « uno dei Paesi più colpiti dal ricatto russo sul gas» è stata definita «un esempio perfetto» della capacità di «gestire e compensare» il fatto che «Putin ha tagliato le esportazioni tramite i gasdotti dell’80% negli ultimi 8 mesi». L’Italia infatti, ha ricordato Von der Leyen, ha saputo «ridurre le importazioni di gas dal 40 al 10% circa grazie a uno sforzo impressionante per diversificare gli approvvigionamenti»

«Europa al sicuro per l’inverno»

Ma anche gli stoccaggi europei di gas «sono stati riempiti al 96% all’inizio di novembre e questo significa che siamo al sicuro per questo inverno» ha aggiunto von der Leyen sottolineando che «parallelamente abbiamo lavorato su una serie di misure per abbattere i prezzi e abbiamo creato un contributo di solidarietà sugli extra-profitti delle compagnie energetiche che genererà quasi 4 miliardi di gettito qui in Italia già nel 2023, per sostenere le famiglie fragili e le imprese»

«Energia, da Repower Ue 9 miliardi all’Italia»

La presidente dell’a Commissione Europea ha infine ricordato che «il RePower Ue è il nostro piano per superare la nostra dipendenza dalla Russia», sul fronte degli approvvigionamenti energetici. «Ho appena proposto di svilupparlo ulteriormente per accelerare la transizione verde in tutta Europa», ha indicato von der Leyen precisando che si tratta di «una misura per il breve termine». E che «RePower Ue significa 9 miliardi di euro sull’energia pulita per l’Italia»

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti