Iaa Mobility 2021

Polestar, la famiglia della fastback 2 cresce e diventa più hi-tech

La berlina sportiva del marchio green cinese, legato a Volvo, si prepara a sbarcare su nuovi mercati con molte novità

di Massimo Mambretti

2' di lettura

Rispettando la tempistica annunciata al suo debutto, la strategia del brand Polestar rispetta anche la promessa di proporre modelli sempre allo stato dell'arte a livello tecnologico. Lo confermano sia l'annuncio che la concept Precept, esposta allo Iaa di Monaco come manifesto filosofico e tecnologico del brand, originerà un modello di normale produzione entro tre anni sia l'aggiornamento della gamma della Polestar 2. Ovvero, la berlina elettrica ad alte prestazioni sulla quale il brand green cinese, imparentato con Volvo, punta molto per contrapporsi con incisività a Tesla. Una missione che poggia anche sull'allargamento dei mercati in cui Polestar è presente. Attualmente sono diciotto, ma entro la fine del 2022 il numero arriverà a quota trenta sebbene senza ancora includere l'Italia.

La famiglia della Polestar 2 si articola adesso in tre versioni. Infatti, accanto alla variante spinta da due motori elettrici con 431 cavalli che può percorrere sino a 480 chilometri prima di attaccarsi alla presa elettrica arriva quella monomotore. La nuova versione della Polestar 2, a sua volta, è proposta in due interpretazioni: ad autonomia standard e in quella estesa. La prima utilizza un powertrain da 224 cavalli alimentato da una batteria agli ioni d litio da 64 kWh che promette una percorrenza di 440 chilometri. La seconda è spinta da un'unità con 231 cavalli alimentato da una “pila” da 78 kWh che garantisce un'autonomia di 540 chilometri. Con le due nuove versioni debutta anche l'opzionale pompa di calore, che permette di ridurre del 50% il fabbisogno energetico della climatizzazione.

Loading...

Tra le novità introdotte dalla nuova gamma, oltre a inediti pacchetti opzionali formati da tecnologie di ultima generazione, c’è anche quella di potere optare per una motocicletta elettrica ultra-leggera realizzata in collaborazione con Makka. La due ruote è stata concepita per essere agganciata sul gancio di traino della Polestar 2 e ricaricata dalla vettura. La riformulazione della gamma, che porta ovviamente anche un ventaglio di prezzi che parte da cifre più basse rispetto al passato, non influisce sull'allestimento delle nuove versioni. Infatti, comprende sempre componenti distintivi come i rivestimenti vegani, il sistema d'infotainment basato sul sistema operativo Android Automotive integrato dalle funzionalità Google e, a partire da questo periodo, anche l'aggiornamento vettura over the air.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti