In via cautelativa

Polizia, sospesa la vicequestore anti-Green pass Nunzia Schilirò

Aveva parlato sul palco della manifestazione di Roma contro il certificato verde. La replica: perseguitata per il mio pensiero

No Green pass in piazza, scontri nel cuore di Roma

2' di lettura

È stata sospesa la vicequestore Alessandra Schilirò, la poliziotta che aveva parlato dal palco della manifestazione dei no green pass a San Giovanni a Roma. Il provvedimento di sospensione le è stato notificato l’11 ottobre.

Il provvedimento cautelare è stato emesso dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza (Schillirò è una funzionaria in servizio alla Criminalpol) perché la vicequestore, dopo la partecipazione alla manifestazione di San Giovanni, ha continuato a criticare pubblicamente la scelta del governo sul green pass. La misura applicata nei confronti della vicequestore prevede anche la sospensione dello stipendio mentre continuerà a percepire l’assegno alimentare.

Loading...

Schilirò: revocata mia iscrizione a sindacato Cosap

«Qualcuno non vedeva l’ora di dare la notizia. Dato che la fonte non sono io, vi è un’imprecisione. Sarò sospesa da domani, non da oggi. Da oggi ho revocato la mia iscrizione al sindacato Cosap e, a giorni, conoscerete tutte le motivazioni». Lo ha scritto su Facebook Nandra Schilirò, vicequestore no green pass della Polizia di Stato, postando un lancio dell’agenzia Adnkronos che ha dato la notizia.

«Punire i poliziotti che picchiano i manifestanti»

Schilirò ha condannato anche i colleghi che avrebbero «picchiato» i manifestanti. «Sia chiaro una volta per tutte (visto che continuate a farmi domande in merito). Come cittadina e come sindacalista, chiedo l’immediata punizione dei poliziotti che hanno picchiato i manifestanti senza alcuna provocazione!».

La violenza, prosegue, «è inammissibile da qualsiasi parte provenga. All’inizio, per buona fede, sono stata ingannata, ma poi ho visto alcuni filmati dove si evince un riprovevole comportamento di alcuni poliziotti! È buffo come io sia perseguita e quasi arsa sul rogo per aver manifestato pubblicamente e libera dal servizio il mio pensiero, invece, passa sotto silenzio chi picchia un cittadino. Come mai nessun giornale o televisione mainstream ha trasmesso quelle scene? Viva la libertà!».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti