ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùRAPPORTO IVASS

Polizze sempre più smart anche per le imprese tascabili

di Davide Colombo


3' di lettura

Dalle micropolizze di un giorno o una settimana al massimo per la copertura su rischi legati al traposto di persone o cose in car sharing o con mezzi a noleggio, all'assicurazione sui rischi di negozi, officine, ristoranti e bar che possono spaziare da deterioramento degli alimenti per mancata refrigerazione all'esplosione di fusti di birre e lattine, oltre alle reazioni allergiche improvvise o le intossicazioni alimentari dei clienti. L'offerta di prodotti assicurativi registrata nell'ultimo semestre del 2018 dall'Ivass conferma il netto cambio di strategie commerciali delle compagnie, sempre più orientate a offrire prodotti multiscopo. Se calano i prodotti vita (-7% su base annua) mostrano invece dinamiche interessanti settori nuovi come quello dell'istant insurance e delle assicurazioni offerte su specifici rischi delle piccole imprese.

Un'assicurazione sui mancati guadagni
Nel secondo semestre dell'anno scorso, per le Pmi, sono arrivati nuovi prodotti che oltre alle consuete garanzie incendio e furto, offrono un sostegno economico concreto, mediante anticipo pari al 50% dell'indennizzo previsto in polizza, per affrontare i mancati guadagni e coprire i costi fissi durante un periodo di fermo attività, anche se dovuto ad un infortunio del titolare. Mentre sul fronte della responsabilità civile, nei nuovi contratti messi sul mercato è prevista per gli imprenditori la possibilità di una garanzia che copre i danni a terzi che si verificano dopo i lavori di riparazione o manutenzione effettuati (nel caso degli artigiani, per esempio, si presta a tutelarli anche da eventuali danni che possono verificarsi dopo aver montato, installato o riparato un prodotto per un cliente).

Casa coperta dal rischio terremoto
In un Paese che non ha, tradizionalmente, una grande propensione all'assicurazione per il settore danni, l'anno scorso l'offerta delle compagnie s'è arricchita anche facendo leva sugli incentivi introdotti dalla penultima legge di Bilancio (l. 205/2017) che garantisce una detrazione Irpef del 19% sulle polizze contro le calamità naturali. Alcune compagnie - segnala Ivass - hanno così lanciato prodotti a protezione dell'abitazione anche da danni causati da eventi sismici e da crolli, indipendentemente dalla causa e, in altri casi, l'inclusione della copertura per i danni catastrofali all'interno di un prodotto preesistente dedicata ai clienti già possessori di una polizza casa. Dopo i terremoti del 2016 sul mercato è stata lanciata anche una polizza assicurativa che interviene su scala nazionale a protezione dei rischi catastrofali le parrocchie.

La frenata dei Pir
Altre tendenza registrata da Ivass riguarda l'offera di prodotti di investimento come i Pir. Se nei primi sei mesi del 2018 è proseguito il lancio di prodotti Pir, nella seconda parte dell'anno si è assistito ad una netta contrazione. Rispetto al semestre precedente, in cui il lancio di nuove offerte (8 prodotti) risultava già in frenata (17 prodotti rilevati nel 2° semestre 2017), nella seconda metà del 2018 sono stati comunicati solo 3 prodotti Pir nella forma multiramo. La legge di Bilancio 2019 (L. 145/2018) ha modificato la normativa sui PIR vincolando questi fondi a investire una quota del portafoglio in strumenti finanziari emessi da Pmi italiane e in fondi di venture capital. Norme che, come ha segnalato anche Bankitalia nell'ultimo Rapporto sulla stabilità finanziaria, aumentano il profilo di rischio dei Pir, strumenti di risparmio rivolti alle famiglie. Aumenta il rischio che i fondi registrino perdite derivanti da vendite di attività in mercati poco liquidi a fronte di episodi di forte volatilità dei corsi che inducano i sottoscrittori a liquidare l'investimento prima di conseguire il beneficio fiscale1. «Tali perdite - avverte ora Ivass - potrebbero riflettersi negativamente sui risultati dei Pir e sulla reputazione delle compagnie che li promuovono».

PER APPROFONDIRE / Analisi trend offerta prodotti assicurativi

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti