gas

Polonia e Ucraina sognano l’hub anti-Gazprom

di Sissi Bellomo


default onloading pic
(Reuters)

1' di lettura

Polonia e Ucraina stanno pianificando un hub regionale del gas per liberarsi dalla dipendenza dalla Russia, con la promessa di avere in piedi entro 5 anni le infrastrutture necessarie per importare da Europa occidentale e Usa.

A fare da traino è Varsavia, che non solo guida una battaglia diplomatica in Europa contro Gazprom, ma ha compiuto passi concreti per ridisegnare il suo sistema di rifornimento.

Il Paese ha appena inaugurato un rigassificatore, che giovedì ha ricevuto un primo carico di Gnl americano. La compagnia statale PGNiG ha anche un contratto di fornitura con Qatargas.

Ieri inoltre il Governo polacco ha siglato con quello danese un’intesa che li impegna a costruire «entro ottobre 2022» il Baltic Pipe, che porterà gas dalla Norvegia. L’open season è già aperta e la decisione finale di investimento è prevista nel 2018.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...