pergenova all’opera

Ponte di Genova: la ricostruzione giorno per giorno

Il nuovo ponte, che nasce dal progetto dell’archistar Renzo Piano, è in acciaio, lungo 1.067 metri con 19 campate


Ponte di Genova un anno dopo. Dal crollo del 14 agosto alla ricostruzione

5' di lettura

La ricostruzione del ponte di Genova giorno per giorno. Il nuovo ponte, che nasce dal progetto dell’archistar Renzo Piano, è in acciaio, lungo 1.067 metri con 19 campate. «Sarà un ponte sobrio, nel rispetto del carattere dei genovesi», ha detto Renzo Piano e «sembrerà una nave ormeggiata nella valle». A realizzarlo PerGenova, la società costituita da Salini Impregilo e Fincantieri. Il progetto prevede 19 campate, sorretto da 18 pile in cemento armato di sezione ellittica a 4,5 metri di distanza una dall’altra. Prenderà il posto del ponte Morandi, inaugurato nel 1967 e crollato il 14 agosto 2018, provocando 43 morti e travolgendo l’economia di un’intera città.

GUARDA IL VIDEO: Ponte di Genova un anno dopo. Dal crollo del 14 agosto alla ricostruzione

Un ponte tecnologico
É un ponte tecnologico, dotato di un impianto fotovoltaico, con un fabbricato tecnologico per la supervisione centralizzata degli impianti, un deumidificazione dell’aria all’interno dell'impalcato metallico per evitare la corrosione. Un robot sarà utilizzato per l’ispezione strutturale del ponte e manutenzione ordinaria dei pannelli solari e acustici. Ecco, giorno per giorno, come sta procedendo la ricostruzione del ponte.

Semplice e parsimonioso, ma non banale. Sembrerà una nave ormeggiata nella valle; un ponte in acciaio chiaro e luminoso. Di giorno rifletterà la luce del sole ed assorbirà energia solare e di notte la restituirà. Sarà un ponte sobrio, nel rispetto del carattere dei genovesi - Renzo Piano

2 aprile 2019 - Operazioni preliminari
Via alle operazioni preliminari per la costruzione del nuovo ponte. I lavori hanno l’obiettivo per rendere agibile l’area del cantiere ai piedi del viadotto sul Polcevera. Poi le operazioni per il palo-prova e, con l’entrata in funzione della trivella, le prove da stress.

GUARDA IL VIDEO: Il Ponte Morandi dalla costruzione al crollo

7 aprile 2019 - Approvato il progetto esecutivo
Cinque giorni dopo il commissario per la ricostruzione ha firmato il decreto per l’approvazione del progetto esecutivo di I livello. É il 7 aprile 2019.

15 aprile 2019 - Inizia la costruzione del nuovo ponte
Con la posa del palo per la pila numero 6 iniziano i lavori di costruzione del nuovo ponte sopra il Polcevera. É il primo degli 11 pali a sostegno del basamento della pila 6 a essere trivellato nel terreno fino a una profondità di 46 metri.

GUARDA IL VIDEO - Ecco come sarà il nuovo ponte di Genova: una nave ormeggiata nella valle

7 maggio 2019 - Inizia la costruzione anche a levante
Via ai lavori di costruzione anche a levante, con l’avvio dei lavori per i 14 pali di fondazione della pila numero 11. Il cantiere di costruzione del nuovo ponte è dunque in attività su entrambi i lati. A ponente sono stati conclusi nel frattempo i lavori per gli 11 pali di fondazione della pila numero 6 e sono stati avviati i lavori per i 15 pali della pila numero 9.

20 maggio 2019 - Via ai lavori anche sulla pila 5
Si inizia a preparare l’area per lavorare sulla pila 5: parte lo scavo dei pali. Via alle attività di cantierizzazione della pila numero 10, seguiranno quelle per i pali di fondazione. Si stanno completando le attività sulla pila 11, mentre sono state completate quelle della pila 9.

27 maggio 2019 - Si lavora a ponente sulla pila 4
Questa settimana, a ponente, partono i lavori di cantierizzazione attorno alla pila 4 per rendere agibile l’area circostante e avviare le operazioni relative ai pali di fondazione. Si stanno concludendo, invece, gli scavi per la pila 5. Continuano i lavori propedeutici alla posa del plinto della pila numero 9. A levante, invece, si parte con la realizzazione dei pali di fondazione per la pila 10.

28 maggio 2019 - Il progetto spiegato ai bambini
Per coinvolgere la comunità locale nella costruzione i bambini delle scuole di Genova vanno alla scoperta del nuovo ponte: 65 alunni, armati di elmetto, visitano il cantiere sul Polcevera. L’iniziativa, organizzata da PerGenova, coinvolge tre delle scuole più vicine al ponte.

3 giugno 2019 - Al lavoro sui pali di fondazione di tre pile
Sono tre le perforatrici al lavoro simultaneamente: si eseguono i pali di fondazione di tre pile. Si tratta a levante della numero 10 e a ponente della tre e della quattro.

10 giugno 2019 - A ponente si lavora alla fondazione di sei delle nove pile
A ponente si lavoraa alle fondazioni di sei delle nove pile che sosterranno il nuovo viadotto sul lato ovest. Iniziano, infatti, i lavori di realizzazione dei pali di fondazione della pila 2 e proseguono quelli per la pila 3, insieme alle operazioni per la costruzione della fondazione della pila 5. Via anche alle attività per la realizzazione del plinto della pila 9.

25 giugno 2019 - Nuova fase del cantiere: acciaio e calcestruzzo
Via a una nuova fase delle operazioni di costruzione del ponte. Il 25 giugno il getto di calcestruzzo per la prima fondazione, quella della pila 9.

1 luglio 2019 - Arrivano gli elementi d’acciao a bordo di una chiatta
Per il 1 luglio i primi conci di acciaio arrivano a Genova dagli stabilimenti di Castellammare di Stabia. I 9 elementi di acciaio, che arrivano a pesare fino a 50 tonnellate, sono arrivati alla foce del Polcevera a bordo di una chiatta. Proseguono le lavorazioni per le fondazioni delle pile: sono stati eseguiti i pali delle pile 2, 3 e 7, sono stati avviati i lavori per i plinti delle pile 4, 6 e 11 ed è stato realizzato il plinto della pila 5, oltre a quello della pila 9. A levante prosecuzione delle operazioni per il plinto della pila 11 e avvio della fondazione della pila 10, mentre a ponente si lavorerà per concludere i plinti delle pile 4 e 6, avviare l'elevazione della pila 5 e per realizzare le sottofondazioni della pila 8, ultimando così tutti i pali nelle aree disponibili.

15 luglio 2019 - Si innalzano le prime pile
A ponente partono i lavori per l’elevazione della prima pila del nuovo viadotto, la numero 9. Poi numero 5. A ovest iniziano le operazioni di assemblaggio del primo impalcato in acciaio e si procede con la realizzazione di diversi plinti: quelli della pila 4 e della 6. Si procede inoltre con le attività propedeutiche all'agibilità delle aree per la costruzione delle pile 8, a ponente, e 10, a levante. Proseguono a levante i lavori per il plinto della pila 11.

22 luglio 2019 - Attività su fondazioni, pile e impalcato
A levante iniziano le opere di base per la realizzazione della spalla. Continuano i lavori di elevazione del nuovo ponte: a ponente proseguono i lavori di innalzamento della pila 9, mentre si sono conclusi quelli per i plinti delle pile numero 4 e 6 e iniziano le operazioni per quelli delle pile 2 e 7 e per i pali della pila 8. Intanto a terra prosegue il montaggio della prima campata dell’impalcato. A levante si avviano le prime attività nelle aree rese libere dalle macerie del ponte Morandi. Alla sponda est del Polcevera proseguono i lavori per il plinto della pila 11 e le attività propedeutiche alla realizzazione delle sottofondazioni della pila 10.

29 luglio 2019 - Si lavora alla seconda campata di ponente
Ritmi serrati per la costruzione del nuovo viadotto. Partono l’assemblaggio della seconda campata in acciaio e i lavori per l’elevazione di una nuova pila. Dopo l'arrivo via mare delle strutture per costituire la seconda campata, prosegue il montaggio a terra dell’impalcato attraverso lavori di saldatura e bullonatura. A ovest, partono le operazioni per l'elevazione di una nuova pila, la numero 6, mentre proseguono quelle delle pile 5 e 9. Continuano i lavori sulla pila 7 e per la realizzazione dei pali della pila 8. A levante iniziano i lavori per la paratia di pali della spalla B e per le sottofondazioni della pila 10, mentre proseguono i lavori per il plinto della pila 11.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...