salvataggi

Pop Bari, i sindacati chiedono la rimozione dei manager non efficienti

Entro i primi di marzo, il piano dei commissari straordinari su personale, esuberi e assetto delle filiali. A seguire i passaggi che porteranno all'assemblea straordinaria dei soci

di Vincenzo Rutigliano


default onloading pic
(Reuters)

1' di lettura

Previsto per fine febbraio, primi di marzo, il piano dei commissari straordinari della Popolare di Bari su personale, esuberi e assetto delle filiali. A seguire i passaggi che porteranno all'assemblea straordinaria dei soci per l'esame di tutte le misure relative a trasformazione in società per azioni, ricapitalizzazione, approvazione del bilancio 2019. E ancora prima, da metà febbraio in avanti , la nomina del nuovo direttore generale, con cui marcare ulteriormente la discontinuità con la governance precedente.

Un vero e proprio mantra quello della discontinuità ripetuto, ancora ieri pomeriggio, dai rappresentanti sindacali (Cgil-Cisl e Uil e due sigle autonome) che hanno incontrato i commissari straordinari. Chiedono discontinuità nella gestione delle politiche del personale, soprattutto discontinuità commerciale, cioè evitare quella che definiscono la “pressione” messa in atto in passato per mantenere e recuperare la clientela.

«Ci è stato detto -spiega Stella Sanseverino, responsabile della segreteria del coordinamento regionale First-Cisl e del coordinamento Popolare Bari - che il rilancio della banca passa per il rilancio della redditività e che sarà necessario intervenire su esuberi e sportelli. È intollerabile che la rete abbia ancora oggi manager che si sono distinti negativamente».

Sul punto i commissari avrebbero aperto alla possibilità di qualche manager esterno, ma solo in ordine alle attività di controllo e alla direzione generale del commerciale, scelta giudicata indispensabile per rimettere la banca in condizione di ritornare alla redditività.


Per approfondire: 

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...