ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBanche

Popolare Sondrio brillante sul listino, target del piano 2025 superano le attese

Equita: Sorpresa positiva da stime sui ricavi . Dividendi cumulati per 550 milioni e 350 milioni di capitale in eccesso per spinta a crescita

di Chiara Di Cristofaro

(ANSA)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Scatto al rialzo per la Popolare di Sondrio in Borsa, nel giorno della presentazione del piano industriale. Il titolo è nella top ten dei migliori di Piazza Affari.

Per gli analisti di Equita i «target di piano sono superiori alle attese, grazie a una maggiore generazione di ricavi». Oltre le stime il target del dividendo cumulato per 550 milioni contro i 360 milioni previsti da Equita, quello di ricavi a 1,08-1,19 miliardi rispetto a 1,04-1,107 miliardi e un utile operativo a 496-577 milioni rispetto a stime di 459-528 milioni.

Loading...

Nel 2025, riporta il piano, è previsto il raggiungimento di un utile netto di 323 milioni dai 269 del 2021, con tappa intermedia a 263 nel 2023. Il margine di interesse crescerà a 667 milioni (da 529 nel 2021) e le commissioni nette a 443 milioni (da 358), mentre i costi operativi si attesteranno a 619 milioni (da 558).

«La sorpresa positiva rispetto alle nostre attese è pressoché interamente attribuibile alla generazione di ricavi, sia sul fronte del margine di interesse (sostenuto anche da una marcata crescita nell`attività di finanziamento, +16% in arco piano contro +7% atteso) che sul fronte delle commissioni», dicono gli analisti che hanno un giudizio "hold" sulle azioni della banca, con target price a 4,5 euro. «Il piano - dice Equita - si basa su assunzioni conservative sul fronte tassi, con una progressione dell`Euribor inferiore rispetto alle stime di mercato». Il Cet1 è previsto oltre il 15% in arco piano, al 15,6% al 2025: «Definito un livello di target di Cet1 del 14%, con buffer di 350 milioni da poter impiegare in arco piano per accelerare le iniziative di sviluppo individuate (anche attraverso crescita inorganica) o per affrontare inasprimenti sul fronte macro».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti