Il business delle consegne

unindustria - mc kinsey

Pordenone raddoppia la fabbrica modello

di Barbara Ganz


2' di lettura

La fabbrica modello di Unindustria Pordenone e McKinsey raddoppia.La cerimonia di inaugurazione del cantiere, con la posa della prima pietra, il 24 giugno; il debutto della nuova struttura è fissato per settembre 2020.

La Lean Experience Factory 4.0 (LEF 4.0) è una fabbrica modello digitale e centro d’eccellenza dedicato alla formazione esperienziale per la diffusione dei principi di lean management, Industria 4.0 e metodologia agile; un progetto avviato nel 2011 dalla collaborazione tra Unindustria Pordenone, la società internazionale di consulenza manageriale McKinsey & Company e altri partner del territorio. Il progetto di ampliamento che consentirà di raddoppiare la superfice del centro portandola a 2mila metri quadrati all’interno della zona industriale del Consorzio Ponte Rosso e comprenderà due linee di produzione, un'area dedicata all’innovazione e un incubatore per start up. Il progetto è finanziato da Regione Friuli Venezia Giulia e Consorzio Ponte Rosso – Tagliamento con un contributo complessivo di circa 3,5 milioni.

L’obiettivo è trasformare la struttura – da fabbrica ad azienda modello digitale – con una evoluzione dei servizi a supporto della digitalizzazione delle imprese.

L’apprendimento esperienziale - imparare facendo - offerto dal centro includerà tutte le funzioni di un’azienda vera e propria, dalla produzione fino ai servizi post-vendita. Anche il prodotto finale della LEF 4.0, che crea a scopo didattico compressori per frigoriferi, evolverà da analogico a digitale: i nuovi compressori “intelligenti”, infatti, non solo saranno dotati di una nuova scatola elettrica e di un nuovo telaio, ma saranno anche in grado di registrare informazioni - come temperatura e assorbimento di potenza - e di comunicarle in tutte le fasi della produzione, così da accelerare il miglioramento continuo del prodotto. Qui sarà possibile vivere una dimostrazione pratica di come un’azienda tradizionale possa trasformarsi in azienda digitale e di come questo non solo migliori l’efficienza dell’organizzazione, ma possa anche cambiare i modelli di business, orientandoli verso l’offerta di un servizio e non più di un singolo prodotto.

Per Michelangelo Agrusti, presidente di Unindustria Pordenone, «LEF 4.0 è al centro di un ecosistema territoriale fatto di Istituti Tecnici, Università, Cluster industriali, Poli Tecnologici accomunati dalla comune missione di fornire alle imprese le migliori competenze e le più avanzate innovazioni tecnologiche». E Paolo Candotti, dg di Unindustria Pordenone, ricorda «come nel 2009 ci eravamo posti l’obiettivo di mettere in campo azioni concrete per rimuovere i deficit di competitività del nostro sistema manifatturiero, che la crisi aveva drammaticamente messo in luce. Oggi, nel vivo della IV rivoluzione industriale, ci siamo posti l’obiettivo di accompagnare le imprese nel complesso percorso della trasformazione digitale, offrendo loro un luogo ideale e unico nel suo genere». Infine per Alberto Bettoli, senior partner di McKinsey & Company e vice presidente di Lean Experience Factory 4.0, «LEF 4.0 rappresenta una delle prime realtà di formazione esperienziale d’eccellenza in Italia in ambito lean management, Industria 4.0 e metodologia agile. Mai come oggi evolvere è una necessità: dalle nostre simulazioni emerge che intelligenza artificiale e digitale potrebbero contribuire a una crescita annua dell’1,2% del Pil globale entro il 2030. Un’opportunità irrinunciabile anche per le singole aziende».

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti