Mercato e Industria

Porsche, 6 miliardi di investimenti e 1.200 assunzioni per la sportiva elettrica

di Massimo Mambretti

2' di lettura

Porsche investe 6 miliardi di euro, il doppio di quella precedentemente destinata allo sviluppo delle vetture elettriche, ed è pronta ad assumere 1.200 nuovi addetti soltanto per la produzione della Taycan, cioè la sua prima vettura a emissioni zero.
Soffermandoci sull'investimento va detto che dei tre miliardi di euro supplementari circa 500 milioni sono utilizzati per lo sviluppo di varianti e derivati della Taycan, circa un miliardo è impiegato per l'elettrificazione e l'ibridizzazione della gamma di vetture esistenti, alcune centinaia di milioni per l'espansione dei siti produttivi e, infine, circa 700 milioni di euro per le nuove tecnologie, l'infrastruttura di ricarica e la smart mobility.

Il tutto perseguendo il rispetto dell'ambiente e delle risorse, poiché la produzione della Taycan che inizierà il prossimo anno avrà un impatto neutro in termini di emissioni di carbonio e l'obiettivo futuro è quello di realizzare uno stabilimento a impatto zero sull'ambiente.

Loading...

Il piano rientra nella strategia Porsche Production 4.0, con il quale la casa tedesca salvaguarda il proprio futuro grazie alla capacità di adeguare l'offerta all'evoluzione della domanda. Infatti, la Taycan è la capostipite di una serie di vetture full-electric firmate Porsche che, secondo le previsioni, a partire dal 2025 costituiranno il 50% delle vendite del marchio.

Per questo motivo, la casa tedesca ha stanziato investimenti consistenti in aree quali lo sviluppo e la produzione, oltre che nella formazione del personale. L'approccio della Porsche a questo nuovo scenarioha ispirato anche la realizzazione di “uno stabilimento nello stabilimento” per la produzione delle auto full-electric, che si discosta dal tradizionale concetto di catena di montaggio.

La Porsche, quindi, sarà la prima casa ad avvalersi della produzione su linea flessibile, un processo che utilizzerà anche un sistema di trasporto interno senza conducenti all'interno di un sistema produttivo a flusso continuo, destinato ad ottimizzare le fasi e i tempi dell'assemblaggio.

Ricordiamo che la Taycan, è spinta da un sistema propulsivo formato da due motori sincroni a magneti permanenti che sviluppa oltre 600 cv. Consente alla vettura di accelerare sino a 100 all'ora in meno di 3”5 e di tagliare il traguardo dei 200 orari in meno di 12”. Queste prestazioni vanno a sommarsi a un livello di potenza continua molto stabile, che permette accelerazioni in successione senza riflessi per l'autonomia massima della Taycan: oltre 500 chilometri secondo le norme Nedc.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti