Suv

Porsche Macan restyling: ecco come si aggiorna in attesa dell'elettrica

Leggero restyling per il suv medio Porsche. Ora è più accessoriata e più potente ma mancano le versioni elettrificate.

di Simonluca Pini

2' di lettura

Aggiornamento di metà carriera per la seconda generazione di Porsche Macan. Arrivato per la prima volta sul mercato nel 2014, il suv tedesco ha registrato complessivamente oltre 600.000 consegne in tutto il mondo. Ora si aggiorna senza stravolgimenti nell'attesa del debutto della Macan elettrica, attesa nel 2022 e pronta ad affiancare e non sostituire le versioni termiche.

Esteticamente Il frontale è stato rivisto e ora presenta un inserto dello stesso colore della carrozzeria. Sulla nuova Gts il centro della sezione frontale e altri elementi sono rifiniti in nero. Posteriormente arriva un nuovo diffusore dal design inedito. Qui e nella sezione anteriore è presente una nuova struttura 3D, che è disponibile come optional anche per i sideblade sulle fiancate della vettura. I fari a led con sistema Porsche Dynamic Light System (Pdsl) e gli specchietti laterali Sport Design sono ora di serie su tutti i modelli. Complessivamente sono disponibili1 4 colori, incluse le nuove tonalità Papaya Metallizzato e Blu Genziana Metallizzato, oltre al Verde Pitone per la Gts con pacchetto Gts Sport. Anche i cerchi più grandi sono montati di serie: si parte dai 19 pollici per la versione base, 20 pollici per la variante S e 21 pollici per la Gts.

Loading...

Sul fronte delle motorizzazioni il restyling ha portato potenze maggiori in gamma, tra cui la Gts ora con 440 cavalli grazie ai 60 cv in più erogati dal V6 biturbo da 2,9 litri in grado di scattare da 0 a 100 km/h in 4.3 secondi se presente il pacchetto Crono. Novità anche sul fronte della dinamica di guida, grazie all'assetto rivisto e a nuove calibrazioni degli ammortizzatori del Porsche Active Suspension Management (Pasm) e alle sospensioni pneumatiche sportive ora di serie sulla Gts.

A bordo scompaiono i tasti fisici sul tunnel centrale per lasciare spazio ai comandi a sfioramento e cambia anche la leva del cambio ora più corta. Il sistema di infotainment Porsche Communication Management è gestibile attraverso lo schermo touch full hd da 10.9 pollici, connesso e con comandi vocali, mentre tra le novità arrivano i nuovi volanti multifunzione e Gg Sport della 911. Tra le dotazioni arriva di serie l'orologio analogico nella parte superiore del cruscotto e sono disponibili su richiesta pacchetti di rivestimenti in pelle e cuciture a contrasto nelle tinte Blu Genziana, Papaya o Gesso. I prezzi partono da circa 66.300 euro per la la base, 75.400euro per la S e oltre 92.400 euro per la Gts. Opitonal, ovviamente, esclusi.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti