Test drive

Porsche Taycan Turbo S: 2.500 km al volante dell’elettrica da 625 cv

È possibile guidare una e-car senza avere una ricarica domestica? Siamo andati a scoprirlo al volante della sportiva tedesca a zero emissioni

di Simonluca Pini

Gran Turismo green di razza . Porsche Taycan esibisce una linea che cela le comode quattro porte. Un sound di intonazione sportiva è stato creato digitalmente

3' di lettura

L’ansia da ricarica è uno dei principali ostacoli al momento dell'acquisto di un'auto elettrica. Con una rete di colonnine ancora acerba, la soluzione migliore è quella di poter fare affidamento su una wallbox nel proprio garage. Ma se non è possibile fare affidamento su una presa di ricarica domestica, è possibile guidare un'auto elettrica come se fosse una vettura termica? Per rispondere a questa domanda abbiamo percorso 2.500 chilometri al volante della Porsche Taycan Turbo S, (sempre nel pieno rispetto dei Dpcm anti covid) modello di punta dell'elettrica di Stoccarda. Nelle due settimane di test, l'elettrica da 625 cavalli (761 con overboost) è stata ricaricata esclusivamente in punti di ricarica accessibili al pubblico tra cui le prese ad alta potenza presenti in tutte le concessionarie Porsche sparse per l'Italia. La scelta di utilizzare la Taycan Turbo S per dare una risposta alla nostra domanda, è stata legata alla natura stessa della vettura: una granturismo in grado di passare dai cordoli della pista al ruolo di auto da famiglia per le vacanze. Infatti la berlina tedesca da una parte assicura un pacchetto dinamico e tecnico capace di assecondare ogni velleità sportiva del pilota, come conferma lo scatto da 0 a 100 km/h in 2.8 secondi ma soprattutto una dinamica di marcia e un piacere di guida all'altezza del blasone sul cofano.

Superando il fattore “rumore” (la vettura è in grado di produrre un sound sportivo ma ovviamente non si può paragonare ai motori temici), per il resto innamorarsi della Taycan è molto facile.

Loading...

Il motivo? In base alla pressione del gas e allo step impostato sul manettino si passa dalla guida di un “razzo” a quella di una comoda auto perfetta per tutti i giorni nonostante i cerchi da 22”. I due motori, uno all'anteriore e uno al posteriore, generano una potenza complessiva di 625 cavalli (460 kW), alimentato da una batteria agli ioni di litio da 93,4 kWh con rete elettrica a 800 volt invece dei tradizionali 400 Volt . Questo le assicura tempi più rapidi di ricarica ma soprattutto la possibilità introdurre energia fino a 270 kW. Superato lo scoglio dimensioni, i quasi 5 metri non sono il massimo in città, la Taycan si è dimostrata un'ottima compagna di viaggio. A bordo ritroviamo la tipica qualità Porsche abbinata ad un pacchetto tecnologico che presenta schermo da 16.8” davanti al guidatore, due schermi touch da 10.9” al centro e davanti al passeggero da dove gestire il sistema d'infotainment e le impostazioni delle vetture e display da 8.4” con feedback. Ditate a parte, la mancanza di tasti fisici si scorda dopo pochi minuti e non serve imparare il manuale d'istruzioni per far funzionare l'auto. Comodo l'assistente vocale attivabile con Hey Porsche, presente Apple CarPlay ma manca Android Auto. Tornando alla domanda iniziale del nostro test, in due settimane abbiamo capito l'importanza di avere la giusta app per poter ricaricare in base alla colonnina trovata. A questo si aggiunge la necessità di avere una maggiore pianificazione rispetto ai modelli termici, con il navigatore satellitare che diventa compagno di viaggio quasi quotidianamente. Nel nostro test drive Bologna Roma, ci siamo fermati alla stazione Ionity di Valdichiana: qui l'80% della carica si ottiene in poco più di 20 minuti. I costi però sono importanti: con la tariffazione a consumo si paga 0.79 centesimi a kW. Complessivamente abbiamo avuto un consumo medio di 3.8 kW, con una percorrenza massima di 385 km, contro i circa 400 dichiarati. Il prezzo è da vera Porsche: a 205 mila euro accessori compresi.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti