Case all’asta, come trovare l’affare ed evitare i rischi

5/12Casa e Condominio

Possibili insidie da verificare

default onloading pic

Esistono anche aspetti negativi, che è bene conoscere prima di procedere. Su tutti, la possibilità che il bene aggiudicato non sia immediatamente disponibile. Se il custode non ha provveduto a liberare i locali prima della vendita, infatti, per entrare in possesso dell'immobile l'aggiudicatario dovrà agire esecutivamente per il rilascio. Non solo. Se c'è un contratto di locazione, di comodato o altro (opponibile alla procedura), bisogna aspettare la regolare scadenza dell'accordo. Può capitare, inoltre, che il vecchio proprietario (cioè il debitore esecutato) o l'inquilino non rispettino l'obbligo di liberare l'immobile barricandosi al suo interno. Sul punto, l'articolo 586, comma 2, del Codice di procedura civile, stabilisce che il decreto contiene l'ingiunzione al debitore o al custode di rilasciare l'immobile venduto. È possibile, quindi, agire applicando l'articolo 608 dello stesso Codice: la procedura esecutiva dell'ufficiale giudiziario.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti