CREATO PER POSTE ITALIANE

Poste Italiane accelera sul digitale

3' di lettura

Oltre ad aver rivoluzionato quasi ogni aspetto della nostra vita quotidiana, le tecnologie digitali sono da tempo diventate un fondamentale fattore critico di successo per le imprese: utilizzare le tecnologie digitali nel modo più innovativo ed efficace sta diventando sempre più spesso una condizione assolutamente necessaria per vincere la sfida del mercato e della concorrenza. Poste Italiane è da tempo impegnata sul terreno dell'innovazione e delle tecnologie digitali: in coerenza con le linee strategiche del Piano Industriale Deliver 2022, ha messo in atto un programma di “trasformazione digitale” di tutti i suoi modelli di servizio e di offerta al fine di garantire ai propri clienti esperienze di contatto di eccellenza “full digital”, da affiancare agli asset fisici degli uffici postali e della rete dei portalettere. Tale programma ha subito una decisa accelerazione nel corso del 2020, in considerazione degli effetti dell'emergenza sanitaria in corso, per rendere disponibile alla clientela un'ampia accessibilità ai prodotti in condizioni di assoluta sicurezza e, se possibile, senza la necessità di presenza presso gli uffici postali.
Il mercato digitale italiano è costituito da circa 50 milioni di persone che accedono online e 35 milioni di utenti che sono attivi sui canali social. I canali digitali web e app di Poste Italiane costituiscono il punto di accesso ai servizi online per 24,6 milioni di utenti retail e si posizionano sia come canali di vendita diretta che di post-vendita. La media giornaliera degli utenti web e app è stata di oltre 2,7 milioni (1,9 milioni gli utenti medi giornalieri nello stesso periodo del 2019 e 2 milioni gli utenti medi giornalieri del 2019). Crescono le transazioni del canale digitale, raggiungendo 62,7 milioni per un valore transato di 15,1 miliardi di euro (40,6 milioni di transazioni nei primi nove mesi del 2019 per un valore transato di 11,1 miliardi di euro e 57,1 milioni di transazioni nell'anno 2019 per un valore transato di 15,6 miliardi di euro).

POSTEPAY CONNECT
L'utilizzo dei canali digitali del Gruppo continua anche dopo il primo periodo di lockdown: in particolare, il web ha registrato volumi di traffico superiori rispetto al periodo pre-pandemia passando da una media di circa 0,7 milioni di visitatori giornalieri nei mesi di gennaio e febbraio 2020 ad una media di circa 0,93 milioni di visitatori nel periodo marzo-settembre 2020; anche le app mostrano volumi in crescita, passando da 1,65 a 1,94 milioni di visitatori giornalieri. Il numero di transazioni effettuate sui canali digitali è ormai stabile a 7,5 milioni di transazioni mensili (+37% rispetto periodo pre-pandemia), mentre aumenta il valore transato passando da una media di 1,4 miliardi di euro nei mesi di gennaio e febbraio 2020 a una media di 1,8 miliardi di euro nel periodo marzo-settembre 2020.
Nei primi nove mesi del 2020 sono proseguite le attività volte a semplificare ed evolvere l'esperienza sui canali digitali da parte dei clienti nell'utilizzo dei servizi di Poste Italiane nell'ambito dei pagamenti, dell'offerta finanziaria, della corrispondenza e della logistica, introducendo in particolare la possibilità di sottoscrivere direttamente dall'app PostePay “Postepay Connect”, la nuova offerta mensile con cashback che coniuga i vantaggi di una SIM PosteMobile e di una carta di pagamento Postepay Evolution dotata di codice IBAN, e dall'app BancoPosta il Conto Corrente (opzione Start e Giovani) e il Libretto Smart. E' possibile inoltre prenotare la spedizione di un pacco direttamente dall'app Ufficio Postale con consegna all'Ufficio Postale o al corriere. Sul fronte dei pagamenti sono stati abilitati nuovi servizi in app PostePay come il pagamento del bollo auto e la visualizzazione e gestione delle SIM Postemobile.

Il CODICE POSTEPAY
Prosegue l'evoluzione del nuovo sistema Codice Postepay, che consente di pagare semplicemente inquadrando un QR code nei negozi convenzionati; la nuova soluzione permette di offrire ai piccoli esercizi costi più bassi rispetto al tradizionale Pos; consente agli esercenti, inoltre, di mettere a disposizione dei propri clienti il sistema di loyalty Sconti, un programma cashback avviato da Poste Italiane nel 2010 e che fino ad oggi ha già restituito ai consumatori circa 100 milioni di euro. Anche per quanto riguarda il servizio di Identità Digitale pubblica, PosteID abilitato a SPID, utilizzabile per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei fornitori privati aderenti al circuito SPID, si osserva un'importante accelerazione della crescita della clientela di Poste Italiane: a fine settembre risultano attive circa 8,5 milioni di identità SPID, con una crescita del +118% rispetto allo stesso periodo del 2019. Poste Italiane detiene oltre l'80% delle identità rilasciate nell'ambito del Sistema Pubblico di Identità Digitale.
Per maggiori informazioni sui prodotti e servizi digitali di Poste Italiane è possibile consultare il sito www.poste.it.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti