CREATO PER POSTE ITALIANE

Poste Italiane investe in logistica e tecnologia per prepararsi al Natale

3' di lettura

Le ultime settimane dell'anno sono da sempre le più calde sia per il settore del commercio, con il tradizionale appuntamento dei doni di Natale al quale si è più di recente aggiunta la consuetudine degli sconti del Black Friday, mutuata dai Paesi anglosassoni. Un impegno che coinvolge tradizionalmente anche il settore postale, quello della logistica e quello dei pagamenti digitali: la crescita costante dell'ecommerce negli ultimi anni ha giocato in questo senso un ruolo importante, generando un notevole aumento del volume di pacchi in tutti i Paesi, Italia compresa. Un milione e 800 mila pacchi in soli tre giorni: il Black Friday è stato un esame superato a pieni voti dalla rete logistica di Poste Italiane, nonostante l'intenso carico a cui è stata chiamata nell'ultimo weekend di novembre. Gli esami, però, non si improvvisano. Poste Italiane ha adottato una serie di misure che hanno permesso a tutta la rete di rispondere in maniera positiva a un vero e proprio stress test, in un anno, il 2020, segnato dall'esplosione dell'e-commerce, con un +31% di acquisti online. Sono aumentati del 40% i voli di Poste Air Cargo, il vettore aereo di Poste Italiane, con nuovi collegamenti durante il fine settimana da Roma e Brescia verso le Isole Maggiori, la Calabria e la Puglia. Sono circa 3.000 i camion che ogni giorno attraversano la nostra penisola, trasportando pacchi da una parte all'altra del Paese. Dal 16 novembre è attivo il nuovo centro di smistamento di Milano Malpensa, allestito in soli 5 mesi, capace di lavorare 35.000 pacchi al giorno. Sempre a novembre è stato inaugurato il nuovo Hub di Roma, mentre quello di Bologna è stato portato a pieno regime. Nel ciclo di vita logistico dei pacchi rivestono un ruolo fondamentale coloro che sono coinvolti nelle attività di consegna al cliente finale, più di 35.000 persone tra corrieri e portalettere. Per questo motivo sono sempre di più i tricicli elettrici in dotazione, mezzi green più adatti al trasporto dei pacchi. A Natale si attendono numeri uguali se non maggiori.

L'ECOMMERCE IN FORTE CRESCITA
L'eCommerce italiano è in forte crescita: secondo il recente Rapporto “eCommerce B2c: la chiave per ripartire” dell'Osservatorio e-commerce B2C del Politecnico di Milano, nel 2020 il valore delle vendite e-commerce di prodotti è cresciuto del 31% rispetto al 2019 mentre il giro d'affari della vendita di servizi online si è ridotto del 47%. Questo è dovuto a nuovi equilibri di mercato dettati dal periodo di lockdown e dall'emergenza Covid. Questo trend non è dettato solo da un maggior numero di oggetti venduti online ma anche da un aumento del numero di e-shopper (+1.3 mil di clienti che si sono avvicinati per la prima volta all'e-commerce durante il lockdown solo a maggio 2020). Durante il lockdown, l'online è stato il principale (se non unico) “motore” di generazione dei consumi e, secondo un'indagine IRI per Netcomm, il 36% degli eshopper “debuttanti” ha dichiarato di aver apprezzato moltissimo la nuova modalità di acquisto e di volerla utilizzare sempre di più nei prossimi mesi. Al tradizionale incremento dei volumi di pacchi nel periodo natalizio, dunque, quest'anno si aggiungerà molto probabilmente un ulteriore aumento generato dalle restrizioni di movimento imposte dall'emergenza sanitaria: Poste Italiane prevede picchi di oltre un milione e mezzo di pacchi al giorno.

NUOVE JOINT VENTURE
Per affrontare al meglio questo periodo, e prepararsi a cogliere le crescenti opportunità future, migliorando la qualità dei servizi offerti. Poste Italiane ha investito molto in tecnologia e ha messo in campo joint venture con MIlkman, piattaforma logistica specializzata nell'offerta di accurati servizi di consegna “su misura”, e con Sennder, start-up tedesca tra le più innovative del settore in grado di offrire soluzioni efficaci nel trasporto a pieno carico. In vista del periodo natalizio Poste sta inoltre rafforzando con assunzioni a tempo determinato la rete dei portalettere su tutto il territorio nazionale, ha aumentato con circa 2000 nuovi mezzi la flotta per il trasporto su gomma e potenziato il trasporto aereo (dalla prossima settimana gli aerei di Poste Italiane voleranno anche il sabato e la domenica); è stata inoltre potenziata la rete “Punto Poste”, formata da “locker” automatici e tabaccai, che si affianca alla già capillare rete degli uffici postali anche per i servizi di riconsegna e cambio della merce acquistata.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti